Unione Sindacale di Base

L’aiutino dell’Aran a Cgil Cisl e Uil: convocati per la firma del Ccnl nell’ultimo giorno di voto per le elezioni Rsu

Nazionale – mercoledì, 18 aprile 2018

Continuando nella complicità con Cgil Cisl e Uil palesata durante la trattativa per il rinnovo del CCNL, l’Aran prende parte alla competizione sindacale, a conferma che è tutt’altro che imparziale, e convoca per la firma definitiva del CCNL il 19 aprile, ultimo giorno di voto per le elezioni RSU.

Ancora una volta l’Aran tenta maldestramente di dare un aiutino ai sindacati complici, immaginando che la firma definitiva sul contratto possa essere strumento utile alla propaganda elettorale.


Un aiutino che siamo convinti si trasformerà in un boomerang perché i lavoratori non si faranno prendere in giro e proprio con il voto si esprimeranno sul CCNL e su chi l’ha firmato.


Un contratto con un’elemosina elargita in luogo degli aumenti che avremmo dovuto pretendere dopo 8 anni di blocco contrattuale.


Un contratto che fa propria con la firma dei sindacati tutta la normativa brunettiana anti fannulloni, dalla meritocrazia al nuovo codice disciplinare.
Un contratto che non ha modificato la tassa sulla malattia.


Un contratto che ha sacrificato Università, Ricerca e AFAM, riducendoli a semplici comparse.


Un contratto che colpisce duramente la Scuola, confermando l’impianto della “Buona Scuola” arrivando perfino a peggiorarlo.


Un contratto che non affronta nessuna delle richieste che venivano dai lavoratori.


Un contratto che serve solo al Governo e ai sindacati che hanno deciso di firmarlo e non serve ai lavoratori.


Chi, come Cgil Cisl e Uil, ha così scarsa considerazione di coloro che dovrebbe rappresentare e tenta di spacciare, come il peggior venditore di pentole, questo contratto come un “buon contratto”, il 20 aprile avrà una pessima sorpresa!

Un contratto che scadrà il 31 dicembre di quest’anno e USB è pronta a dare battaglia:

 

  • Sul DEF che dovrà stanziare le risorse utili al nuovo rinnovo  
  • Con la raccolta di firme per una legge di iniziativa popolare contro il pareggio di bilancio in costituzione macigno da rimuovere per riconquistare aumenti veri
  • Contro l’attuale assetto dei comparti per ridare a Università e Ricerca un comparto autonomo

 


USB Pubblico Impiego