Unione Sindacale di Base

Usb Trieste, 16 ottobre manifestazione servizi educativi: l'infanzia non si appalta

Nazionale – lunedì, 16 ottobre 2017

No alle esternalizzazioni! Sì alla stabilizzazione dei precari!

La Giunta DiPiazza, smentendo clamorosamente il proprio programma di mandato, invece di investire sui Nidi, sulle Scuole dell’Infanzia e sui Ricreatori comunali prende provvedimenti unilaterali che mettono a repentaglio la qualità dei servizi  e il futuro lavorativo di tante precarie e di tanti precari:


appalto del personale ausiliario (primo appalto in due scuole delle infanzia per l’a.s. 2017/2018). Invece di assumere direttamente, il Comune comincia a cedere ai privati anche il personale. Le ausiliarie sono poche, le ore diminuiscono, i carichi  aumentano.

nessun piano di stabilizzazione delle/dei supplenti. Pur potendolo fare, il Comune si rifiuta di stabilizzare le precarie ed i precari, garantendo così la continuità del personale educativo, insegnante ed  ausiliario

aumento del 10% il numero di iscritti nelle classi del Servizio Integrativo Scolastico senza incrementare in proporzione il personale:  aumentano di fatto i rapporti numerici educatore-bambini e si creano problemi di sovraffollamento e sicurezza.

I precedenti appalti delle pulizie e delle mense rendono evidenti quali sono i risultati delle esternalizzazioni: taglio delle ore, peggioramento delle condizioni lavorative e salariali delle operatrici, calo della qualità dei servizi, a fronte di profitti garantiti nelle tasche dei privati.

Le bambine ed i bambini hanno diritto a servizi educativi di qualità!


LUNEDI’ 16 OTTOBRE 2017
PRESIDIO
in concomitanza con la seduta del Consiglio comunale
ore 19
P.zza Unità, davanti al municipio

per la GESTIONE DIRETTA ed INVESTIMENTI sui servizi
per un piano di STABILIZZAZIONI del precariato
perché i soldi dei cittadini e le tariffe delle famiglie vanno reinvestiti nei servizi e non devono alimentare i profitti dei privati.

 

USB-Unione Sindacale di base PI
Federazione territoriale di Trieste