Rinnovo contratto Presidenza del Consiglio, proposta governativa inadeguata

Roma -

Dopo oltre dieci anni si è aperta stamattina in Aran una deludente trattativa per il rinnovo del contratto nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri relativo al periodo 2016-2018.

Le Organizzazioni Sindacali SNAPRECOM, USB, SIPRE E UGL che rappresentano la maggioranza assoluta del personale della Presidenza del Consiglio dei Ministri sono state costrette a rilevare) l’inadeguatezza della proposta governativa invitando l’Aran a farsi parte attiva presso la Presidenza al fine di riformulare i temi fondamentali contenuti nell’Atto di Indirizzo, nell’interesse reciproco sia dell’amministrazione che del personale in servizio. In assenza di modifiche significative dell’Atto di Indirizzo, in termini di assetti giuridici dignitosi e di risorse, sarà estremamente difficile riuscire ad evitare una l’avvio di una stagione conflittuale.

 

SNAPRECOM Fulvio Ferrazzano

USB P.I. Bruno Stramaccioni

SIPRE Alfredo Macrì

UGL-PCM Roberto Rossi