15 FEBBRAIO SCIOPERO DI TUTTI GLI EX LSU

Napoli -

LETTERA APERTA A TUTTI I LAVORATORI EX LSU SCUOLA DIPENDENTI DELLE DITTE DI PULIZIA E ALLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI CGIL-CISL-UIL

La riduzione del finanziamento dell’appalto 2011 che si evince in finanziaria  e la decisione del MIUR di demandare ai singoli Circoli Didattici la gestione delle gare dovuta anche ad una evidente difficoltà da parte del Governo a reperire i fondi necessari al proseguo dell’appalto a salvaguardia dei livelli occupazionali e retributivi dei lavoratori , mette a serio rischio il futuro dei lavoratori ex LSU della scuola. Il progetto del MIUR consiste nel prorogare la gara fino a giugno 2011 a parità di condizioni (fine anno scolastico), mettere in fermo i lavoratori per luglio e agosto a casa senza stipendio (forse con qualche ammortizzatore sociale che verificheranno con il ministero del lavoro), attuare per settembre 2011 degli  appalti provvisori in regime di cottimo fiduciario cioè a trattativa privata per singola scuola (sulla base di una direttiva nazionale che da facoltà ai Dirigenti anche di appaltare con gare a ribasso a dittarelle),con notevoli tagli di personale o salario dovuti alla riduzione dei finanziamenti non più calcolati sul numero effettivo degli ex-lsu nelle ditte, ma sulla spesa equivalente agli abbattimenti del 25% degli organici ATA, per poi bandire a settembre 2012  una gara gestita dalla Consip.

Alla luce di quanto si prospetta per gli ex LSU, ci sembra utile che le OO.SS. CGIL-CISL-UIL per il bene dei lavoratori, abbiano il coraggio e la responsabilità di riconoscere che l’unica via d’uscita da questa trappola infernale è la richiesta dell’ internalizzazione del servizio attraverso l’assunzione ATA degli ex LSU (tenendo anche conto che gli stessi determinano, sui posti in organico del personale ATA, un accantonamento di posti del 25%  equivalente a 11.800 posti e che al loro attivo hanno diversi anni di servizio con le medesime mansioni effettuati da lsu) e la richiesta dell’accompagnamento alla pensione (prepensionamento) del personale avente diritto.

L’Unione Sindacale di Base rivolge quindi un pressante invito a tutti i lavoratori e conseguentemente anche alle OO.SS. CGIL-CISL-UIL affinché si produca una mobilitazione generale di tutti lavoratori ex LSU per porre un deciso argine a questa ondata di misure contro i lavoratori.

L’USB ritiene che a fronte della inaudita gravità della situazione non è più possibile indugiare in comportamenti autolimitanti i quali smorzano, di fatto, la necessità di dare vita ad una battaglia generale di tutti i lavoratori della categoria,tesa a sconfiggere le politiche di ulteriore precarietà e di vero e proprio licenziamento.

Per quanto sopra auspichiamo , quindi, nella partecipazione allo SCIOPERO del 15 febbraio 2011 di tutti i lavoratori ex LSU scuola con presidio sotto la il Comune di Napoli in Piazza Municipio alle ore 10,00 ( da Piazza Garibaldi prendere l’autobus R2) e di poter definire, congiuntamente alle altre sigle sindacali, future e utili iniziative di lotta per tentare di mettere in campo, contro i nostri avversari, il massimo della forza e determinazione dei lavoratori tutti.                                                                     

Napoli, 08 febbraio 2011                                                                                distinti  saluti                                                                                                                                                                                                                                                             

                                                                                                      Unione Sindacale di Base

                                                                                               

   UNIONE SINDACALE DI BASE -  NAPOLI

        Via Carriera Grande, 32 – 80139 - NAPOLI - Tel. 0815637213 - Fax 0815536467- campania@usb.it

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni