17 MARZO FESTA DEI 150 ANNI DELL'UNITA' D'ITALIA: LAVORATORI INVITATI A PAGAMENTO CON UNA GIORNATA DI FERIE OBBLIGATE!

Roma -

Il 17 marzo 2011 è festa nazionale per i 150 anni dell'Unità d'Italia.

Il governo, per non inimicarsi Lega e Confindustria, sostituisce il 4 novembre (festività soppressa) con il 17 marzo.

Pertanto quest'anno le giornate di recupero per festività soppresse saranno tre e non quattro.  

“Art. 1   (Decreto Legge 22 febbraio 2011 n. 5 – Disposizioni per la festa nazionale del 17 marzo 2011)"

1. Limitatamente all'anno 2011, il giorno 17 marzo  e'  considerato giorno festivo ai sensi degli articoli 2 e 4 della  legge  27  maggio 1949, n. 260.  

2. Al fine di evitare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica e delle imprese private, derivanti da  quanto  disposto  nel comma 1, per il solo anno 2011 gli effetti economici e  gli  istituti giuridici e contrattuali previsti per la festivita' soppressa  del  4 novembre non si applicano a tale ricorrenza ma, in sostituzione, alla festa  nazionale  per  il  150°  anniversario  dell'Unita'   d'Italia proclamata per il 17 marzo 2011.  

3. Dall'attuazione del presente decreto non devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.

COSI’… DI 150 IN 150 VOGLIONO FAR PAGARE TUTTO AI LAVORATORI!

-150/2009 LA LEGGE DI BRUNETTA CHE VUOLE FAR PAGARE AI LAVORATORI LA PSEUDO MERITOCRAZIA

-150 MILIARDI DI EURO IL COSTO DELLE  TRE  PROSSIME FINANZIARIE

-150 ANNI DELL’UNITA’ D’ITALIA CHE VENGONO PAGATI DAI LAVORATORI CON UNA GIORNATA DI FERIE OBBLIGATORIA

PRIMA DI TORNARE 150 ANNI INDIETRO, DICIAMOGLI BASTA!

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni