69° e 70° corso allievi Vigili del Fuoco…

quale peggiore esperienza poteva capitargli!!

Cari Colleghi,

nella giornata di ieri la USB è andata a Capannelle per stare in mezzo ai giovani colleghi neo assunti e capire come procede il lavoro di formazione delle Scuole Centrali.

Premettendo, che non abbiamo fatto un incontro formale con tanto di comizi e decantazioni di chissà cosa, ma semplicemente ci siamo avvicinati ai giovani dialogando con loro e cercando tramite le loro parole di capire quale clima li avvolge e come si sentono dopo questo prima fase di vita presso le strutture centrali scolastiche!!!

Le impressioni raccolte, ci hanno confermato una serie di perplessità e dubbi che già dagli incontri ufficiali con la formazione, dove cercavamo di far capire alla dirigenza le pecche che si stavano creando e che sarebbero sicuramente venute a galla leggendo la bozza di regolamento del corso formazione base, deleteria per l’educazione primaria al ruolo di Vigili del Fuoco. Cosa che per altro non ci è stata bene accolta in quanto non era intento della formazione o amministrazione centrale formare veramente i giovani colleghi, ma inverosimilmente li si voleva rendere scienti già dalle prime battute d’un clima militar decadente votato solo all’osannazione di investitati Dirigenti che grazie a questi corsi scoprono di poter essere utili a qualcosa. Abbiamo i nostri dubbi!

Quindi Verifiche in Itinere (con relativi esami periodici), opprimono i neo assunti e provocano sconforto in chi credeva che il Corpo Nazionale avesse da dargli qualcosa di strutturalmente costruttivo già dall’inizio della loro avventura nelle Scuole Centrali.

Per farvi un esempio, e darvi quindi la possibilità di giudicare a voi stessi che ci leggete, i neo colleghi proprio ieri hanno effettuato la verifica in itinere sui cuscini sollevatori, i quali su una compagnia composta da 40 discenti solo in 4 ne avevano avuto la possibilità di usarli, a gli altri è stato solo assegnato il compito di guardare ma non toccare. Per fortuna al momento del dunque (l’esamino per intenderci), con grande stupore dei discenti il 6 politico l’ha fatto da patrone assegnando un bel 98/100 a quasi tutti motivando il tutto con frasi tipo “Io non ho avuto il tempo di insegnarvi bene, e contemporaneamente voi il modo d’apprendere e quindi facciamo così e non ne parliamo più”.

Di contro se le scuole vacillano dal punto di vista formativo, almeno al livello sindacale il lavoro è frenetico e costante, infatti tutte le sigle lavoro e parlano incessantemente con i discenti ricordandogli i grandi vantaggi e l’importanza d’avere una sigla sindacale giusta a proprio fianco che può sostenerli ed assisterli nel duro primo periodo di formazione… e non apriamo il capitolo delle camerate .. dell’acqua calda .. oppure della mensa! meglio tacere altrimenti bisogna chiudere!!

CLIENTELISMO PER CAPIRCI MEGLIO!?!

Del resto è anche giusto che lavorino in tal senso visto che sul territorio nazionale la coscienza dei colleghi operativi ai comandi è molto ben lontana dal sostenere queste sigle che hanno dimostrato la loro fiera appartenenza all’amministrazione difendendola senza remore alcuna. Ed allora largo ai giovani, che sono il nostro futuro… almeno fino al giorno in cui questi nostri nuovi colleghi uscendo dalle scuole e vivendo la realtà dei comandi, non prendano coscienza che il bluff della dirigenza formazione si sposa ottimamente con il grande bluff delle varie dirigenze ai comandi provinciali.

Esami per i neo Capi Qquadra

Vacanze romane…. Tutte giornate da NON dimenticare
 

A tutto questo si aggiunge il fatto che in questi giorni tanti colleghi arrivano a Roma per fare l’esame finale per il concorso a Capo Squadra (quota del 60% del 2008) i quali davanti alla grande macchina organizzativa dell’Amministrazione si trovano a viaggiare da Montelibretti a Capanelle dove in una riceveranno alloggio e nell’altra vitto e forse un po’ qui ed un po’ lì faranno gli esami finali, - capendo e tastando con mano la sensibilità che la Formazione pone nei confronti di chi, già stanco del viaggio personale intrapreso per raggiungere Roma (provengono praticamente da tutta Italia), una volta arrivati nella capitale il calvario è solo appena iniziato. Forse il tutto è stato scientificamente ed accuratamente studiato in modo da rendere tranquillo l’esaminando prima del colloqui finale. Anche per questa ultima cosa c’è solo da dire grazie ai nostri grandi Dirigenti che di formazione ed attenzione nei riguardi del personale sono colmi…

Allievi V.P non fatevi circuire da questi commercianti di tessere sindacali, attendete di arrivare nei comandi e capire come funziona il corpo nazionale dei V.V.F – tesserarvi oggi vuol, dire autorizzarli a sottoscrivere accordi con il governo per continuare ad operare tagli alle assunzioni ed alle attività di soccorso del corpo nazionale……..

Neo Capi Squadra …. Che dirvi!! pensiamo abbiate sufficiente intelligenza per capire chi ci ha portato a questo stato di cose ed a questi meravigliosi passaggi di qualifica!!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni