8 FEBBRAIO 2011: GIORNATA DI LOTTA E DENUNCIA

Milano -

DEI VIGILI DEL FUOCO DI MILANO

 

 COMUNICATO STAMPA

 

 

 

 documento unitario

COME PREANNUNCIATO, OGGI DALLE ORE 10°° ALLE ORE 14°°, SI E' SVOLTA LA PRIMA GIORNATA DI SCIOPERO PROVINCIALE DEI VIGILI DEL FUOCO DI MILANO.

L'INIZIATIVA HA RISCONTRATO UN FORTE SEGUITO TRA IL PERSONALE, CON UNA ADESIONE DI OLTRE L'80% TRA LE VARIE SEDI DEL COMANDO.

 

CONTESTUALMENTE DALLE ORE 10°° ALLE 12°°, E' STATO ORGANIZZATO UN PRESIDIO INFORMATIVO DAVANTI ALLA CENTRALE DI VIA MESSINA, ED ANCHE IN QUESTO CASO VI E' STATA UNA FOLTA E ATTIVA PARTECIPAZIONE DEI LAVORATORI VVF, CHE CON STRISCIONI, SLOGAN E VOLANTINI, HANNO INFORMATO I MEDIA PRESENTI ED I CITTADINI DELLE GESTA DEL DIRIGENTE DI MILANO, ING, SILVANO BARBERI, IL QUALE CON L'AVALLO DEI VERTICI DEL CNVVF, CIOE' IL CAPO DIPARTIMENTO PREFETTO TRONCA ED IL SUO VICE ING. PINI E PROBABILMENTE CON L'ASSENSO DEL MINISTRO MARONI, STA OPERANDO UNA RIORGANIZZAZIONE AL RIBASSO DEL COMANDO DI MILANO, A PARTIRE DAL SERVIZIO DI SOCCORSO.

 

INFATTI, OLTRE ALLE SCARSE RELAZIONI SINDACALI, IL PRIMO DIRIGENTE DI MILANO STA DISTOGLIENDO PERSONALE DALLE SQUADRE OPERATIVE, PER METTERLO A SERVIZIO GIORNALIERO IN UFFICI O LABORATORI.

QUESTA OPERAZIONE, IN ANTITESI CON QUANTO PERSEGUITO DAI PRECEDENTI DIRIGENTI, E' OLTRETUTTO ILLOGICA, VISTO CHE LO STESSO MINISTRO MARONI IN VISITA AL COMANDO DI MILANO NEL 2008, AMMISE E PROMISE L'ASSEGNAZIONE DI TRECENTO UNITA' I PIU'!

LA PROMESSA NON FU' MANTENUTA, ED ANZI IL PERSONALE DA ALLORA HA SUBITO UN ULTERIORE DECREMENTO; IN PARTICOLARE QUELLO QUALIFICATO, CIOE' QUEL PERSONALE CON MAGGIORI RESPONSABILITA' DI GESTIONE E COORDINAMENTO DELLE SQUADRE DI SOCCORSO.

QUESTA OPERAZIONE E' FORSE CONSEGUENTE SOLO AD UN IMPERATIVO POLITICO TESO “ALL'ACCONTENTARSI DI QUELLO CHE SI HA!”, CIOE' LA COSCIENZA DI ASSUNZIONI FATTE COL CONTAGOCCE (SALDO NEGATIVO DEL TURN/OVER), E DI UNA SCARSITA' CRONICA DI CAPIREPARTO E CAPISQUARA, PER DIMOSTRARE CHE COMUNQUE VA TUTTO BENE.

PURTROPPO QUESTA NON E' LA REALTA', IN QUANTO IL POCO PERSONALE RIMASTO SUBISCE UN AUMENTO ESAGERATO DEI CARICHI DI LAVORO, CON RELATIVO ACCUMULO DI STRESS.

VI E' INOLTRE UN DETERIORAMENTO DEL SERVIZIO DI SOCCORSO E QUINDI DELLA SICUREZZA DELLE SQUADRE OPERATIVE.

CGIL/CISL/UIL/USB PROSEGUIRANNO NEL LORO PERCORSO DI LOTTA E DI DENUNCIA E SENSIBILIZZAZIONE NEI CONFRONTI DI ISTITUZIONI, MEDIA E CITTADINI.

NEI PROSSIMI GIORNI, VERRA' CONTATTATA LA PREFETTURA DI MILANO, IN QUANTO IL 4 FEBBRAIO US, IN QUESTA SEDE E' STATA RICEVUTA UNA DELEGAZIONE DELLE RAPPRESENTANZE DEI LAVORATORI, CHE HA ESPOSTO I VARI DISAGI SOPPORTATI A CAUSA DELLA CRITICITA' DELLE RELAZIONI SINDACALI E DEI PROGETTI DEL DIRIGENTE VVF ING. BARBERI.


U - COM STAMPA 8 FEBB 2011 POST SP

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni