Perequazione indennità d'amministrazione: migliaia di adesioni alla petizione USB

Roma -

La petizione lanciata da USB meno di tre settimane or sono ha avuto, da parte dei lavoratori, una risposta fuori da ogni aspettativa.

Migliaia sono state le adesioni che i delegati dei singoli ministeri hanno raccolto in breve tempo a testimonianza che la questione della perequazione dell’indennità di amministrazione è, e rimane, un nodo centrale per ristabilire quella parità economica fino ad oggi negata.

Una sperequazione tra lavoratori che a pari lavoro si vedono corrispondere, da sempre, salari differenti a fronte di contratti che nel corso degli ultimi vent’anni hanno impoverito notevolmente il potere di acquisto e creato un divario incolmabile tra un'esigua minoranza della popolazione che diviene sempre più ricca e una stragrande maggioranza che stenta ad arrivare alla fine del mese.

A tale proposito, nel contesto di un contratto che prevede aumenti ancora una volta ridicoli per il personale delle aree, risulta assolutamente indecente la proposta del Presidente dell’ARAN di superare l’attuale tetto della retribuzione per l’area della dirigenza oltre la soglia dei 240.000 euro!

Le migliaia di adesioni raccolte, nei prossimi giorni, saranno comunicate a tutti i ministri a cui USB ha inviato, in precedenza, la nota che, per opportuna conoscenza e per futura memoria, alleghiamo.

Sempre nei prossimi giorni, la scrivente USB informerà i lavoratori sulle eventuali altre iniziative da intraprendere al fine di far sentire con forza la nostra voce al governo.

Roma, 27 maggio 2021

USB PI Ministeri 

Scarica l'Instant Boook

La presentazione dell'instant Book "Sicuri, a scuola".

Sciopero della Sanità pubblica e privata

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati