ACCORDO DEL 4 FEBBRAIO !

Roma -

Accordo firmato tra Governo e CISL, UIL ,CIDA, CONFSAL, UGL, USAE.

 

L’accordo firmato lo scorso 4 febbraio u.s. è la disfatta di tutte le riforme attuate nell’ultimo periodo dal Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione.

Le parti con questo accordo dichiarano che la riforma è da considerarsi come mai avvenuta. Pertanto i milioni di euro destinati dal ministro Brunetta agli organi come La Commissione per la Valutazione, la Trasparenza e l’Integrità delle amministrazioni pubbliche, istituita dal decreto legislativo 27 ottobre 2009, n.150, recante attuazione della legge 4 marzo 2009, n. 15, in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni, sono svaniti nel nulla ?

Fondi (milioni di euro) che sono stati esplicitamente sottratti ai dipendenti pubblici e destinati a …

Pretendiamo adesso da un punto di vista di responsabilità contabile che questi fondi ci vengano almeno in parte restituiti, considerato che la LORO “performance” è stata estremamente bassa tale da meritarsi una valutazione più che mediocre di tipo “0” e neanche “0,6” o “1”.

Tutto sommato sono stati più produttivi ed efficienti i lavoratori pubblici che i riformatori.

Così tutte le circolari emanate sulla produttività rimangono come da non applicare e pertanto è necessario ritornare alla distribuzione “a pioggia” di tutte le indennità accessorie come prassi ormai consolidata e tutto sommato anche equa !

Così per “chiarezza” il governo si è impegnato entro 15 gg. ad impartire per il tramite dell’ARAN ogni disposizione per spiegare la precaria situazione.

Così presumibilmente entro il 20 febbraio si avranno ulteriori dettagli.

A presto per la seconda puntata della situation comedy.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni