Bando per le progressioni economiche Ministero Infrastr. e Trasporti 2009-2010. I nodi vengono al pettine: nero su bianco i lavoratori cominciano ad accorgersi che cambiano i protagonisti ma il risultato...

Roma -

 è sempre lo stesso, vantaggi economici solo per alcuni, ma con i soldi di tutti!

Sono passati dieci anni dall’inizio dei processi di riqualificazione ed ancora una volta il Sindacato di Base Rdb/USB è stato l’unico a fare una vera opposizione ai processi messi in atto dall’amministrazione evidenziando le forti contraddizioni dei  contratti nazionali ed i danni che ne derivano per i lavoratori del Ministero Infrastrutture e Trasporti, ed a proporre alternative percorribili almeno per contenerli.

Ma gli accordi sindacali si firmano a maggioranza. E quindi:

 

Ora come allora (precedenti riqualificazioni)  i soldi del FUA, che sono di tutti i lavoratori, saranno distribuiti ad alcuni.

Ora come allora i criteri di scelta eludono i criteri di reale crescita professionale su cui poter valutare i meriti, lasciando alla sola anzianità di servizio (seppure questo elemento sia giustamente da ritenersi fondamentale) e al possesso di incarichi molto dubbi il che obbligherà al  difficilissimo  compito di discriminare gli uni dagli altri.

Ora come allora serpeggia il malcontento e le lotte interne tra i lavoratori.

Ora come allora si genera contenzioso i cui effetti sono imprevedibili viste le discriminazioni assurde tra i lavoratori destinatari.

Basti pensare alla gestione della questione ex RID o ai punteggi fortemente differenziati per Amministrazione, per appartenenze a corporazioni varie o persino per genere. (Dovendosi intendere la professionalità acquisita dai maschi rispetto alle femmine durante il servizio militare!)

I delegati della RdB sono rimasti coerenti contestando i diktat dell'ARAN o della Funzione Pubblica subito accolti dai tre confederati ed hanno denunciato oggi come in passato quanto accade:

Ora come allora abbiamo chiesto più risorse da destinare ai passaggi di fascia anche per riequilibrare sperequazione tra i due settori derivanti dal passato, ma evidentemente l’amm.ne ha bisogno di soldi per finanziare “la Brunetta” già dal 2011.

Ora come allora abbiamo proposto di inserire un piano di formazione serio  tra i criteri di scelta per le progressioni di fascia.

Ma ci hanno detto che non ci sono soldi o che non c'è tempo da perdere in queste cose... e che non c'è volontà, aggiungiamo noi, visto che poi per la "professionalità" vera a volte e presunta più spesso, ci sono sempre tanti comodi consulenti a disposizione del Ministro!

Ora come allora abbiamo denunciato che i soldi del FUA non vanno a vantaggio progressivamente di chi ha di meno, ma, firmando questi accordi, chi più ha più prende!

Ora come allora ci siamo rifiutati di avallare definitivamente il mancato riconoscimento della professionalità dei lavoratori MIT (vedi nuovo ordinamento).

Il Coordinamento RdB USB Ministero Infrastrutture e Trasporti.

Sotto il comunicato  "INFRASTRUTTURE E TRASPORTI RdB non firma accordo passaggi economici ministero" con le motivazioni della non firma della USB dell'accordo sui passaggi economici (da cui deriva il successivo bando)

Rappresentanze Sindacali di Base Pubblico Impiego

 Unione sindacale di base

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni