Catanzaro tutti con scopa e paletta!

Catanzaro -

Lavori febbrili e corsa contro il tempo al comando di Catanzaro in attesa di visite di “cortesia”.

 

A seguito della denuncia presentata da questa OS a varie autorità ed enti e successivo probabile “preavviso” di visite e controlli “scomodi” il dirigente ha dato disposizioni tassative : “corsa a pulire e tentare di recuperare un minimo di decoro”.

 

Purtroppo il rischio che si corre è ancora maggiore, perché, come si dice, “la fretta è una cattiva consigliera”.

 

E’ così si sta tentando di raccogliere in tutta fretta spazzatura e rifiuti di ogni genere senza badare a “differenziare” e senza andare tanto per il sottile : l’urgenza non consente certe sottigliezze.

 

Ma vediamo in dettaglio cosa potrebbe andare a finire in qualche discarica nelle prossime ore :

 

frigoriferi, lavatrici, toner per stampanti e fax, monitor, TV, vetri autoveicoli, filtri d’olio, filtri aria, filtri gasolio, cespugli ed erbacce, cartoni, buste in plastica, pezzi di ricambi usati, armadietti metallici, arredi per ufficio, pedane in legno, batterie, ecc...

 

Destano preoccupazione quelle specie animali che negli ultimi mesi avevano stabilito la loro residenza all’interno dell’area della caserma di Catanzaro : sarebbe utile un interessamento anche del WWF.

 

Rimane aperto il discorso dei fluidi provenienti dalla manutenzione automezzi e dai lavaggi degli autoveicoli : l’acqua e relativi detergenti vanno a finire direttamente nella grata di raccolta di acque piovane.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni