Ciao Nanda

Roma -

Scrivi una bella frase, perchè Nanda se lo merita.

E' davvero difficile in questo momento trovare le parole per ricordare Nanda Roscioli, indimenticabile leonessa che in tanti anni di servizio al dipartimento dei penitenziari prima e poi ai minori ha cercato di dare un senso di umanità e di dignità ai lavoratori di questo difficile settore.

Nanda era una sindacalista di cuore e con il cuore, che ha dato tanto e mai ha chiesto per sè. Ha imparato il servizio verso il prossimo da ragazza frequentando gli scout, poi ha dato tutto facendo educatore in carcere Al DAP si è occupata sempre dei più deboli, i lavoratori e le donne detenute.
Era una grande amica, tenera e tenace, improvvisamente peggiorata, ieri  Nanda ci ha lasciato. Libera, intelligente, generosa, verace in tutte le sue espressioni; di quella generazione storica,  al servizio dei migliori  ideali dell’esecuzione penale,  pagando spesso in prima persona.Il suo impegno sindacale era sempre, come diceva, un “passo avanti,  perché se certe posizioni non le prendiamo noi  chi le deve prendere…”

Tutta la USB del pubblico impiego è vicina alla famiglia di Nanda che ha perso un riferimento importante.

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati