Circolare secondo acconto fus 2007 n. 73534 del 31 ott. 2007

Roma -

L’A.D. ha formulato al Ministero dell’Economia richiesta di ulteriori risorse per il pagamento di un secondo acconto del FUS 2007.

Al fine di consentire agli Uffici di operare con maggiori margini di tempo, si ritiene opportuno, nelle more della conclusione dell’iter procedurale della cennata richiesta, comunicare quanto segue: 

 

1. ASSEGNAZIONE RISORSE

Questa D.G., non appena concluse le citate procedure, accrediterà in contabilità speciale alle Direzioni di Amministrazione le risorse economiche rispettivamente indicate:

A.Secondo acconto FUS 2007 (ipotesi di accordo del 21 giugno): formazione per ciascun Ente di un budget calcolato in base all’importo medio pro capite al lordo degli oneri a carico del lavoratore pari ad € 541,00; tale importo medio pro capite è stato calcolato in ragione dell’intero ammontare di quanto residua dal parziale utilizzo delle risorse destinate all’espletamento dei percorsi formativi (€ 319,00) e dalla differenza tra l’acconto previsto e quello operato per il FUS 2007 (€ 222,00), ripartito per la consistenza numerica del personale in servizio al 1° gennaio 2007. 

E’ il caso di rammentare che l’ “importo medio pro capite” del FUS costituisce la quota unitaria che, moltiplicata per il numero dei dipendenti in servizio al 1° gennaio dell’anno di riferimento (nel caso di specie il 2007) presso un Ente, dà luogo alla determinazione del FUS del singolo Ente. Tale Fondo, distribuito tra i dipendenti in servizio nel corso dell’anno di riferimento in base ai criteri fissati dalla contrattazione locale, dà a sua volta luogo all’importo che verrà effettivamente corrisposto ai singoli lavoratori. Tale importo si discosterà da quello “medio” utilizzato per quantificare il Fondo, a causa delle cessazioni e delle immissioni in servizio verificatesi durante l’anno, nonché dei criteri adottati per la sua distribuzione che, pertanto, come rilevato più volte in sede ispettiva, non può avvenire “a pioggia”. Da tale ultimo importo – al lordo degli oneri a carico del lavoratore -, dovranno inoltre essere detratte le ritenute a carico del lavoratore (8,80% fondo pensione stato e 0,35% fondo credito) e l’IRPeF.

 

 

2. ENTI DELL’AREA PERIFERICA

Per quanto sopra esposto, ciascun Ente dovrà richiedere, negli anzidetti limiti finanziari, l’assegnazione dei fondi alla competente Direzione di Amministrazione per il conseguente pagamento delle spettanze agli aventi diritto. 

 

3. ENTI DELL’AREA CENTRALE

Per quanto riguarda il personale dell’Area Centrale, alla cui liquidazione del trattamento economico provvede la scrivente, gli Enti sono pregati di far pervenire – possibilmente anche a mezzo posta elettronica oltre che ordinaria – alla 12^ Divisione della D.G., nel rispetto del limite di spesa che verrà a breve comunicato a ciascun Ente con apposita nota della D.G., gli elenchi dei percettori in servizio al 1° gennaio 2007 (preferibilmente files excel) in ordine alfabetico con indicazione, a fianco di ciascun nominativo, dell’importo da corrispondere a titolo di:secondo acconto FUS 2007.

Detti elenchi dovranno pervenire entro e non oltre il 9 novembre 2007

 

 

4. CRITERI PER IL PAGAMENTO

Per quanto riguarda i criteri da seguire per procedere al pagamento delle spettanze in argomento si rinvia, oltre a quanto previsto in contrattazione locale di ogni singolo Ente interessato, ai principi indicati nelle Circolari a seguito.

 

5. AGENZIA INDUSTRIE DIFESA

Le assegnazioni di fondi per le competenze di cui al precedente paragrafo 1 relative alle esigenze delle Unità Produttive della Agenzia Industrie Difesa, saranno messe a disposizione delle Direzioni di Amministrazione e dei Funzionari Delegati con la medesima procedura seguita per gli Enti periferici della Difesa.

 

Gli Enti in indirizzo sono pregati di portare la presente Circolare a conoscenza del personale, nonché a provvedere alla riproduzione ed alla successiva distribuzione della stessa agli Enti dipendenti. La presente è altresì pubblicata sul sito www.persociv.difesa.it - area documentazione e circolari.

 

IL DIRETTORE GENERALE

Dir. Gen. Dott. Carlo LUCIDI

F.to Lucidi

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni