CIV INPDAP: A RISCHIO L'APPROVAZIONE DEL BILANCIO. LA CUB DIFFIDA PRODI, DAMIANO E ABBADESSA

Roma -

In relazione alla sentenza del Tar Lazio del 24 maggio 2006 che ha stabilito la nullità della composizione del CIV (Consiglio di indirizzo e Vigilanza) dell’INPDAP, in quanto non aveva previsto la presenza di un membro CUB al suo interno, la Confederazione Unitaria di Base ha provveduto a notificare al Presidente del Consiglio, al Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale e al Presidente del CIV INPDAP una diffida ad attuare quanto previsto nella citata sentenza – sostituzione del membro UGL con quello CUB – e dall’adottare qualsiasi deliberazione sino all’intervento del nuovo Decreto di nomina.
"Abbiamo atteso anche troppo – dichiara Pierpaolo Leonardi, Coordinatore nazionale CUB - di fronte all’inerzia del Ministro Damiano non potevamo che agire così. Ora è a rischio l’approvazione, da parte del CIV, del bilancio consuntivo 2006 e del preventivo 2007 che deve avvenire, per legge, entro il 30 di luglio. Non vorremmo che dietro il ritardo e il silenzio del Ministro ci sia un interesse a gettare l’INPDAP nell’ingovernabilità, così come peraltro sta accadendo all’INAIL. Sarebbe una responsabilità grave, evitabile con un atto semplice ed immediato come la riscrittura del Decreto di nomina: ne va della funzionalità dell’ente previdenziale pubblico verso i propri assistiti", conclude Leonardi.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni