Croce rossa, 40 precari si incatenano

Roma -

Una quarantina di lavoratori della Croce Rossa Italiana si è incatenata davanti alla sede del comitato provinciale Cri di via Ramazzini per protestare contro la mancata stabilizzazione dei circa 2.500 precari impiegati dalla Cri in tutta Italia. «Le proteste continueranno anche nei prossimi giorni - ha detto Massimiliano Gesmini, responsabile nazionale del sindacato Rdb che ha promosso la manifestazione - siamo stati presi in giro sia dall’amministrazione della Croce Rossa Italiana che dal Governo, che non ha inserito nella prossima finanziaria la norma per la stabilizzazione di tutti i lavoratori precari.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni