CROCE ROSSA: ASSEMBLEA PRECARI, ESCLUSI DA STABILIZZAZIONE

Roma -

(ANSA) - ROMA, 13 NOV - Dopo essere scesi in piazza per lo sciopero indetto dal sindacalismo di base, i precari delal Croce Rossa Italiana si sono riuniti per un'assemblea nazionale a Roma. Al centro del dibattito la loro esclusione dai processi di stabilizzazione nella Pubblica Amministrazione, iniziati con la Finanziaria dello scorso anno, a causa di un'interpretazione restrittiva da parte del Dipartimento della Funzione Pubblica. All'assemblea ha partecipato il sottosegretario all'Economia Paolo Cento, che ha espresso solidarietà e disponibilità ad intervenire sulla questione. Cento si è inoltre impegnato a parlare con la Funzione Pubblica per sciogliere il nodo interpretativo all'origine dell'esclusione dei precari Cri. Per le RdB-CUB, la «vicenda della Croce Rossa riassume emblematicamente come il precariato nel Pubblico Impiego possa essere utilizzato in funzione di grimaldello per smantellare tutta la Pubblica Amministrazione». A conclusione dell'assemblea nazionale, è detto in una nota, i precari Cri hanno comunicato che «non intendono svolgere il ruolo delle vittime sacrificali sull'altare di eventuali privatizzazioni, mentre vogliono invece rimanere protagonisti della propria lotta». Da martedì 20 novembre, le RdB-CUB terranno un presidio permanente davanti al Dipartimento della Funzione Pubblica, come «ulteriore passo di un percorso di lotta che proseguirà fino a quando non si arriverà ad una positiva soluzione di questa inquietante vicenda».

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni