ELEZIONI RSU AL POLIGRAFICO DELO STATO: LE RDB-CUB SFONDANO IN SEDE CENTRALE

Roma -

Alle elezioni per il rinnovo delle Rappresentanze Sindacali Unitarie del Poligrafico dello Stato S.p.a. le RdB-CUB, nate al Poligrafico circa otto mesi fa, escono trionfanti con quasi il 27% dei consensi e, per la prima volta nella storia dell’Istituto, battono la Cisl alla sede centrale di Piazza Verdi, ora seconda con il 23%. Si posiziona terza la Ugl con il 21%; segue la Uil con il 15%, ed infine la Cgil con il 13% dei voti.

 

Evidente la grave sconfitta del sindacato confederale, punito dai dipendenti e dagli iscritti, che perde in maniera generalizzata rispetto alle precedenti elezioni (Cisl -158, Cgil -107, Uil -45; controcorrente  la sola Ugl, +10 ).

 

Questo grande risultato si concretizza malgrado i numerosi tentativi messi in atto da maggio ad oggi per impedire che al Poligrafico si giungesse alle elezioni. E’ stato ottenuto grazie all’impegno dei lavoratori, che hanno deciso di dare un taglio alla vecchia gestione concertativa che ha prodotto la situazione di grave difficoltà in cui versa oggi il Poligrafico, condividendo scelte che non solo hanno danneggiato il personale, ma non hanno consentito nemmeno il rilancio delle attività dell’Istituto.

 

Nonostante la notevolissima affermazione, le RdB-CUB con il 27% dei voti ottengono solo 2 delegati su 12, grazie al truffaldino e antidemocratico meccanismo della riserva del 33% per i firmatari di contratto: una ulteriore riprova che è sempre più urgente una diffusa campagna di mobilitazione a sostegno di una legge sulla rappresentanza sindacale veramente democratica.

 

Le RdB-CUB ringraziano tutti i lavoratori del Poligrafico, che sfidando il pesante clima interno all’Istituto hanno scelto di difendere salario diritti e dignità attraverso il sindacato di base.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni