Gorizia

Gorizia -

Ufficio Garanzia dei Diritti Sindacali
Viceprefetto Aggiunto Giuseppe CERRONE


Comandante prov.le Vigili del Fuoco di Gorizia
ing. Natalia RESTUCCIA


 

Oggetto: nota a verbale, conseguenza, dello stato d’agitazione di categoria-volontà di promuovere lo sciopero provinciale della categoria vigili del fuoco - richiesta del tavolo di conciliazione ai sensi della Legge 146/90 e/o legge 83/2000 e successive modifiche, inserita nella riunione odierna


La scrivente Organizzazione Sindacale, con la proclamazione dell'immediato stato di agitazione del personale del comando provinciale di Gorizia, chiede l'attuazione della procedura di raffreddamento ai sensi della normativa in vigore. Il ricorso alla mobilitazione del personale Vigili del Fuoco è determinato dalla mancanza di relazioni sindacali che hanno portato il comando ad uno stato di stallo completo.

La scrivente Organizzazione Sindacale, esprime forte contrarietà all'emanazione dell'OdG n°96 del 15 giugno 2011, emanato contro il parere negativo espresso in sede di incontro del 27 maggio 2011 e con comunicazione scritta del 7 giugno 2011, anche in contrasto con le recenti indicazioni dipartimentali in tema di organizzazione di un Comando prov.le, dal punto di vista amministrativo (D.L.217).

A tal proposito, si intende conoscere con ogni urgenza, l'attività svolta dalla funzione "affari generali-personale", relativamente alle pratiche relative alla gestione del personale, ossia se queste vengano istruite e svolte dal referente dell'Ufficio personale o dal referente della funzione Affari Generali.

La scrivente Organizzazione Sindacale vuole sottolineare, inoltre, la propria presenza costante, a tutte le riunioni precedentemente indette dal Dirigente, partecipate con proposte articolate e costruttive, frutto di una sinergia, derivazione diretta della comunicazione, fra Lavoratori e Coordinamento Provinciale.

Per la prima volta quindi, il Coordinamento USB partecipa solamente come uditore. La decisione assunta è una diretta conseguenza del comportamento della Dirigenza che, continuando ad emanare disposizioni scritte e verbali non in linea con quanto scaturito dalle riunioni con le OO.SS., svilisce tutto il lavoro svolto in questi incontri e rende inutile la formulazione di proposte da parte di questa Organizzazione Sindacale.

A dimostrazione di quanto sostenuto si evidenzia, con notevole disappunto, che vi sono ancora problemi per la gestione delle ferie (anche quelle programmate!!!), ed il foglio di servizio non viene spedito ai Distaccamenti interessati, inoltre, non vi sono indicazioni chiare rispetto ai numeri minimi...

Avremmo voluto parlare, come da convocazione, della distribuzione dei fondi regionali, dell’ apertura del Distaccamento di Grado, ma siamo giunti alla conclusione che è del tutto superfluo proseguire con questo modo di lavorare.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni