Graduatorie concorsi pubblici, allungati i termini di validità ma rimangono ancora incertezze sull’utilizzo.

Roma -

Con un emendamento presentato al Senato al Dl/2019 sono stati allungati i termini di validità delle graduatorie dei concorsi pubblici. La scelta fatta dal legislatore riporta in vita le graduatorie approvate tra il 2011 e il 2014, graduatorie che erano decadute lo scorso 30 settembre. In questo provvedimento non sono presenti modifiche per superare il divieto di scorrimento delle graduatorie dei concorsi banditi a partire dal 1° gennaio 2019, come non è chiara la validità delle graduatorie del 2010. Per USB è necessario intervenire sul testo con l'abrogazione esplicita del comma 361 per consentire il pieno utilizzo di tutte le graduatorie dal 2010 ad oggi, invitiamo il Ministro Fabiana Dadone ad intervenire prontamente.

Leggi art.6bis del testo allegato.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni