Incontro con il Direttore Regionale Emilia Romagna

Bologna -

Siamo alle solite!

Ci stiamo abituando a questo ritornello: “ non capite che noi volevamo dire altro ….”

Ci siamo così trovati a discutere per oltre un’ ora e mezzo relativamente alla nota del nostro dirigente regionale che, in contrasto alla direttiva del Capo del corpo Ing. Pini, vieta lo straordinario per recarsi in copertura presso i distaccamenti VF. Noi come i comandanti non avevamo capito che il nostro dirigente è favorevole a che si possa fare l’ora di straordinario per recarsi in copertura …

Questo è il modo di operare di questa della nostra dirigenza. Disposizioni equivoche e dirigistiche che spesso ledono anche i diritti di noi lavoratori, lasciandoci poi il compito di dover discutere e smontare queste false verità, come nel caso sopracitato per cui è stata chiesta una nota chiarificatrice.

Purtroppo per noi questa lista è e sarà lunga.

E’ il caso dell’ordine di servizio della Dir. Reg. E.R. relativo allo straordinario, emesso il giorno successivo alla riunione, emesso senza nessun tipo di contrattazione con le OO.SS., in cui, senza indicare nessuna fonte normativa, si enuncia un limite massimo di 12 ore??? oltre le quali si deve avvicendare il personale di equipaggio di soccorso, laddove possibile … (quasi mai specialmente durante il periodo estivo come dicono le esperienze passate) e contemporaneamente, in contrasto con l’intenzione enunciata, si porta avanti una politica di riduzione dello straordinario, (no alle 10 ore di straordinario del contratto e utilizzo delle ore stanziate dalla convenzione AIB per altri obbiettivi di cui non siamo stati messi a conoscenza).

Al sig. dirigente è stato sollecitato il pagamento delle ore dell’AIB 2010, passaggio fondamentale per l’adesione del personale alla prossima campagna estiva, che sarà ridotta in termini di estensione temporale, da 40 a 35 gg. per un massimo di 9 squadre in regione, a suo dire per i tagli imposti dal Governo , ma, aggiungiamo noi, anche per la sensazione di un raffreddamento dei rapporti tra l’Amministrazione e la Regione.

Sono stati confermati i presidi acquatici di Comacchio e Cesenatico con due persone alle moto d’acqua rinforzate da una terza in straordinario il Ven, Sab, e Domenica.

E’ stata rimandata ad un tavolo tecnico la decisione relativa al rischiaramento dell’elicottero VF sul litorale emiliano romagnolo che ad ora pare di difficile realizzazione.

Relativamente al personale SAF 2B, oltre ad aver evidenziato che la nuova gestione da parte della Dir.Reg E.R. è poco funzionale, si è proposta l’istituzione di un corso regionale per rimpinguare le fila del personale che presta servizio presso i reparti volo, al fine di facilitare la copertura dei turni di servizio ed in previsione dei prossimi pensionamenti.

 Il Coordinamento Regionale USB VVF


·         Incontro avvenuto in data 06/06/2011, il documento è apparso sul sito solo oggi per motivi tecnici, ci scusiamo per il ritardo di pubblicazione.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni