Incontro in aeroporto

30 ottobre 2007 - La Nuova Venezia

 

Sav illustra il suo piano di mobilità

 

Venezia - Scioperi e proteste in vista anche in aeroporto a Tessera. Per il 6 novembre è in calendario lo sciopero indetto dai Cub in Save, Sav e Aviapartner, ma non è da escludere che già in questa settimana scoppino proteste e fermate spontanee dei lavoratori addetti allo smistamento e alla consegna dei bagagli e al check-in.

Oggi è in programma un confronto in azienda dei sindacati con l’amministratore delegato di Sav, Angelo Nicoletti; e domani tutti in Provincia, per l’incontro convocato dall’assessore al lavoro, Alessandro Sabiucciu sull’utilizzo della procedura di mobilità. In ballo c’è la decisione della maggiore società che assicura i servizi di terra alle compagnie aeree che utilizzano l’aeroporto Marco Polo - la Sav spa del gruppo Acqua Marcia -, di ridurre oltre 200 posti di lavoro, tra personale diretto (140) e indiretto (contratti a termine e interinali), così ripartiti: 40 impiegati in meno alla registrazione passeggeri (ceck-in); 12 al servizio bagagli smarriti e ritrovati; 14 agenti di rampa; 28 allo smistamento bagagli (bhs); 34 addetti al piazzale d’accesso alle piste; 14 operai capolinea; 2 coordinatori del bhs e 6 della rampa; e altri 19 operatori di area.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni