La tela di Penelope del Comando provinciale di Lecco !!!

Lecco -

Ma il Capo del Corpo dov'è quando serve ?

Colleghi/e,

si è finalmente svolta la riunione per decidere le sorti della nuova sede di servizio del Comando di Lecco, ecco come è andata: il Prefetto ha detto durante la riunione che la colpa della mancata costruzione della "caserma" di Lecco non è di NESSUNO di quelli che sedevano attorno al tavolo e che bisogna partire da zero, bisogna partire dal punto ZERO attuale; MERAVIGLIA delle meraviglie !!!

 

Ma la PROVINCIA come la PREFETTURA ed il COMANDO VV.F. sono nati assieme.

 

La colpa come al solito non sarà mai degli uomini ma delle ISTITUZIONI SI (astrazione assoluta)! Peccato che sono passati 16 anni spesi a fare altre opere e metterci i bastoni tra le ruote! Abbiamo sufficiente memoria come gli elefanti per non dimenticare?!

Brevemente la storia della "caserma" nuova, parte da quando nel 1992 si voleva (è venuto l'ing.Gambardella da Roma a parlare in comune per ampliare l'attuale sede) costruire la sede nuova prolungando l'attuale verso il deposito degli autobus lì a fianco, poi quando uscì il piano regolatore il comune destinare lo spazio per la costruzione della sede VV.F… in un'area privata dentro una EXcava.

 

Abbiamo iniziato a fare le indagini sul terreno che la giunta leghista dell’allora sindaco, l'attuale ON Bodega Lorenzo aveva individuato (senza alcuna polemica politica … solo constatazione).

 

Giustamente la proprietà fa causa ed i lavori si bloccano prima di iniziare.

 

La causa è andata a finire in un bel niente perché la proprietà non si è più presentata alle udienze in tribunale.

 

E nelle more della attività giudiziaria adesso è l'opinione pubblica a non volere la sede!!!

C’è da dire che il Prefetto d’allora (correva l'anno 2000) non ha voluto espropriare l'area, probabilmente per non dare fastidio a qualcuno!!!.

Ma dove erano “”i bravi”” quando il comune ha destinato un'area per la costruzione della "caserma" dentro la casa altrui,- dove erano quando il comune senza piano regolatore ha fatto scempio di questa città (lo ha cantato pure Celentano nelle sue canzoni) ammassando industrie sopra condomini e viceversa, - dove erano quando hanno costruito grattacieli solo perchè disegnati da Renzo Piano e noi per fare una tettoia abbiamo aspettato anni perchè l'attuale caserma ricade dentro il parco adda nord, e quindi ci fanno questioni su questioni!!! - Ma dove erano gli amministratori lecchesi quando l'allora sindaco leghista Bodega disse che per lui i pompieri potevano andare fuori città in un ex stabilimento o della Blek & Decker a Civate! (circa 10 km da Lecco).

 

Insomma la storia è ancora lunga.

 

Adesso chissà cosa si inventerà il comune per non farci costruire la nuova sede di servizio dei Vigili del Fuoco; porrà vincoli paesaggistici, urbani, ambientali, insorgeranno qual si voglia associazione dicendo che la caserma ha fatto andare via specie rarissime di volatili e lacustri di rarissima che lì avevano il loro habitat naturale!

Il Prefetto, dopo un pò, ci comunica con una caduta di stile alla grande dicendo che non ci sono soldi e che anche a loro POVERI PREFETTIZI hanno (udite, udite!!!) ridotto lo stipendio di un 5-10%!!!!!

 

Di questo ci faremo carico di organizziamo una colletta!!!

 

Anche se non abbiamo ben capito ma il 5-10% di quale stipendio??? da 1000/2000 € o da 4/5/7000€???

 

Visto che siamo dentro i contratti di lavoro NON ci risulta nulla di tutto ciò..

 

Poi continuando a sostegno di una crisi in corso ci ha detto che il contratto gli è scaduto e con il rinnovo forse si arriverà nel 2013 e che quindi sarà scaduto da 7 anni.

 

Peccato che se ne sono accorti in ritardo si vede che non leggono le iniziative della USB, ma soprattutto si vede che sostenere il governo NON è produttivo nemmeno per loro

Ma perchè il Prefetto invece di parlare del suo stipendio non può inpegnarsi a non pagare l'affitto dell’attuale sede e quei soldi darli a noi VV.F. per fare i lavori?

La provincia, invece, conferma quanto detto nella riunione precedente, ed il Sindaco di Lecco dice, riallacciandosi al volantino del Comitato spontaneo, che la sua proposta era un consiglio, perchè l'area individuata è un'area antropizzata, che ci saranno problemi per le fondamenta e che nel proggetto che devono rivedere inseriranno delle modifiche (e qua sorgono altri dubbioni…).

Conclusioni tutti d'accordo a rivedersi periodicamente per fare il punto sulla situazione dopo che il Prefetto andrà a ROMA dal Capo Dipartimento a perorare la causa della costruzione della nuova "caserma".

La conclusione della prima riunione è che, il Dirigente VV.F, su indicazione del Prefetto farà una richiesta a Roma per avere dei fondi straordinari per le migliorie e la provincia si impegna a destinare qualche fondo in più per una parte dei lavori sono stati evidenziati.

 

Campa cavallo che l’erba cresce !!

Nei giorni a seguire escono gli articoli sul quotidiano locale dicendo che la "caserma" si farà sull'area una volta destinata agli spettacoli viaggianti (circhi e luna park che solamente dopo che il demanio aveva detto che la dava a noi VVF il comune di allora aveva fatto dei lavori per dotarla delle attrezzature come previste dalle norme VF ed igieniche) il Sindaco torna all'attacco spalleggiato da un gruppo che si chiama "appello per Lecco" che appoggia l'operato del Sindaco!!

 

NON siamo graditi !!

Ma perché il Prefetto che ha gli strumenti legali non mette in condizione le Amministrazioni locali a mettere a norma gli edifici e tra questi il Comando provinciale dei VV.F. ?

 

Adesso aspettiamo le parole di Tronca e Pini; "la strada è ancora lunga ed i nemici non mancano".

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni