LAVORATORI IN PIAZZA ED IN CIMA AI MONUMENTI CONTRO MANOVRA E "PORCELLUM" SINDACALE

Roma -

USB organizza la protesta sul territorio nazionale

Non si fanno attendere le prime risposte dei lavoratori contro la manovra del Governo e contro il “porcellum” sindacale.

 

Occupata questa mattina per 2 ore, nel pieno centro storico di Torino, la torre di Palazzo Madama,  da cui lavoratori del settore pubblico e privato hanno srotolato uno striscione di 20 metri con su scritto: “MANOVRA DI GOVERNO, ACCORDO SINDACALE NON DEVONO PASSARE. TORINO ALZA LA TESTA”.

 

A Bologna un folta manifestazione di lavoratori di tutti i settori e movimenti sociali ha bloccato il traffico davanti alla Prefettura. “NO ALLA FINANZIARIA. NO AI LADRI DI DEMOCRAZIA”, recitava lo striscione portato in corteo fino al palazzo Comunale. Una delegazione USB è stata ricevuta dal Prefetto, al quale sono stati rappresentati i motivi della protesta, mentre il Sindaco si è rifiutato di incontrare i manifestanti.

 

Presidi e volantinaggi si sono svolti a Lodi, Viterbo, Acri in Calabria; altri sono previsti nel pomeriggio, come a Salerno, ore 17.00 davanti alla Prefettura.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni