Lettera aperta.

c.a. del Partito democratico
Rita Borioni
Mario Gasbarri
Giovanni Lolli

 

Gentilissimo Partito Democratico e parlamentari,

leggiamo di una tavola rotonda alla festa democratica della cultura, nella città dell’Aquila  per il venerdì 8 luglio 2011, con in calendario anche, in veste di relatore, il segretario della federazione della sicurezza della CISL dei lavoratori dei Vigili del Fuoco.

Non Vi nascondiamo, tutto il nostro stupore nel vedere il Partito Democratico che per discutere di Protezione Civile non inviti chi fino ad oggi ha lavorato per un progetto di Protezione Civile nel paese sganciata da cricche ed altro, ignorando chi ha contrastato in tutti i modi una P.C. trasformata in s.p.a, fingendo di non sapere chi in questi anni con disegni di leggi ha tentato di riportare la Protezione Civile al suo naturale alveo che è quello della previsione, della prevenzione e della cultura nella società del concetto di Soccorso Pubblico.

Vi evitiamo, di elencare le lotte che sono state fatte dalla scrivente O.S., che per alcuni periodi ha lavorato insieme al sindacato CGIL vigili del fuoco, e le iniziative in tal senso con Senatori del vostro stesso partito, per avere un Corpo Nazionale fulcro e struttura portante della Protezione Civile.

Non intendiamo, tediarvi più di tanto però permetteteci di esprimere tutto il nostro disappunto nell’apprendere che convitato alla vostra festa vi è l’autore e fautore della grave situazione che oggi percorre tutta l’organizzazione dei Vigili del Fuoco.

Il sig. Mannone, che ha tutto il nostro rispetto come persona, ha fatto una scelta che è quella di portare i vigili del fuoco in un sedimento “MILITARIZZATO”.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni