MANSIONISMO, DALLA PROTESTA ALLA PROPOSTA

Nazionale -

 

La strada per battere il mansionismo e riconoscere ai lavoratori delle Aree A e B l’inquadramento ad un livello economico più coerente con le funzioni svolte passa necessariamente per la possibilità di effettuare selezioni interne per il passaggio da un’area all’altra senza i vincoli posti dalla Riforma Brunetta.

 

Abbiamo contribuito negli ultimi anni ad individuare una risposta economica con la contrattazione integrativa attraverso il riconoscimento del SAP (salario di accrescimento professionale), ma siamo convinti che è una risposta parziale al mansionismo delle Aree A e B e che la via maestra resti il passaggio all’Area C, nella quale sono raggruppate le mansioni proprie dell’attuale organizzazione del lavoro dell’Ente.

 

Siamo consapevoli che il problema non si risolve all’interno dell’INPS ed è per questo che abbiamo come obiettivo la presentazione di una proposta di deroga alle normative di legge per ottenere l’autorizzazione allo svolgimento di selezioni con le regole del contratto collettivo in vigore (titolo di studio dell’area per la quale si concorre o in alternativa titolo di studio dell’area di provenienza più anzianità lavorativa minima richiesta).

 

Per valutare la proposta e raccogliere suggerimenti abbiamo deciso di indire quattro assemblee interregionali con una quinta assemblea nazionale da tenere a Roma verso la fine di giugno.

 

Le assemblee si terranno a:        

  • Venezia – data da concordare – per i lavoratori del Veneto, del Trentino Alto Adige, del Friuli Venezia Giulia;        
  • Milano – 8 giugno per i lavoratori della Lombardia, del Piemonte, della Valle d’Aosta, della Liguria, dell’Emilia Romagna;        
  • Sicilia – data e luogo da concordare – per i lavoratori della Sicilia e della Calabria;        
  • Bari – data da concordare – per i lavoratori della Puglia e della Basilicata;         
  • Roma – data da concordare – per i lavoratori del Lazio, della Toscana, della Campania, della Sardegna, dell’Abruzzo, delle Marche, dell’Umbria, del Molise, oltre alle regioni coinvolte nelle precedenti assemblee.

 

Invitiamo tutti i lavoratori delle Aree A e B alla massima mobilitazione e partecipazione.

 

 

8 GIUGNO 2011

ASSEMBLEA INTERREGIONALE AREE A/B

LOMBARDIA – PIEMONTE – VALLE D’AOSTA – LIGURIA – EMILIA ROMAGNA

MILANO – AGENZIA DI MELCHIORRE GIOIA

INIZIO LAVORI ORE 10.30 – TERMINE LAVORI FINE TURNO

 

Per i lavoratori provenienti da sedi fuori della città di Milano l’assemblea è indetta per l’intera giornata lavorativa.

 

FP GIL INPS            FIALP - CISAL               INPS USB PI

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni