Migranti: Verso lo SCIOPERO GENERALE del giorno 11 MARZO 2011 con MANIFESTAZIONE NAZIONALE A ROMA

Nazionale -

Scioperiamo l’11 marzo perché milioni di cittadini e lavoratori immigrati pagano due volte la crisi, prima con la perdita del lavoro e poi con la perdita anche del permesso di soggiorno, con il rischio di finire nei Centri di Identificazione e di Espulsione (CIE) fatti “solo” per immigrati. Non si tratta di alberghi, ma di vere e proprie carceri!

Scioperiamo l’11 marzo perché la crisi continua a lasciare milioni di persone senza lavoro, senza casa con gli sfratti che aumentano. Perché milioni di lavoratori sono colpiti dalla cassa-integrazione, dallo sfruttamento, dal lavoro nero e dagli infortuni.

Scioperiamo l’11 marzo perché centinaia di migliaia di immigrati sono stati ingannati e truffati in seguito alla regolarizzazione per soli colf e badanti del 2009. Persone che hanno pagato di tasca propria i contributi di 500 euro al posto del datore di lavoro o che sono stati truffati pagando tra i 3000 e 9000 euro pur di uscire dalla clandestinità imposta dalla Bossi-Fini e dal Pacchetto sicurezza.

Scioperiamo l’11 marzo perché le varie ordinanze comunali anti ambulanti e anti rom, sono diventate l’incubo di molti lavoratori ambulanti e cittadini rom. Così il diritto al lavoro, all’abitare e il bisogno di aree e mercati dove svolgere la propria attività lavorativa si è trasformato in una caccia quotidiana ai danni dell’ambulante straniero .

Scioperiamo l’11 marzo perché l’arrivo dei migranti a Lampedusa, in seguito alle rivolte nei paesi del Mediterraneo, è la testimonianza di una voglia di Libertà da una parte e dall’altra una sfida alle politiche di militarizzazione delle frontiere e degli accordi bilaterali tra l’Italia, Unione Europea e governanti che basano il loro regno sulla negazione dei diritti.

Scioperiamo l’11 marzo perché le lavoratrici e lavoratori domestici/assistenti familiari continuano ad essere sfruttati e sottopagati in un vuoto di politiche sociali.


È ORA DI ALZARE LA TESTA E DI RIVENDICARE: SALARIO, DIRITTI, DIGNITA’, REGOLARIZZAZIONE GENERALIZZATA PER TUTTI!


VENERDI 11 MARZO:

SCIOPERO GENERALEMANIFESTAZIONE NAZIONALE - ROMA

PIAZZA DELLA REPUBBLICA – ORE 9.30


Per la regolarizzazione generalizzata per tutti.

Per il mantenimento del permesso di soggiorno per chi ha perso il lavoro.

Contro il permesso di soggiorno a punti e il test di italiano per i lungo-soggiornanti.

Per il diritto di asilo per i rifugiati e profughi.

No alla contrapposizione tra Italiani immigrati nell'accesso ai diritti e ai servizi.

Per la chiusura dei Centri di Identificazione ed Espulsione.

Contro lo sfruttamento e al lavoro irregolare.

 

Coordinamento nazionale USB Immigrazione

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni