Nasce la usb scuola anche a Palermo

Palermo -

 All’interno dell’Unione Sindacale di Base – Pubblico Impiego si è costituito a Palermo il Settore Scuola.

L’attacco portato al mondo della scuola dai diversi governi che si sono succeduti negli ultimi decenni, non risponde esclusivamente ad esigenze di bilancio, ma rientra in un ampio progetto di frantumazione sociale del mondo della conoscenza attuato attraverso la precarizzazione del lavoro e la progressiva sottrazione di diritti. Impoverendo il valore “economico” dei lavoratori della scuola e precarizzando sistematicamente le esistenze, si mira a creare una massa di lavoratori deboli e ricattabili, funzionali ai percorsi di regionalizzazione, aziendalizzazione e privatizzazione della scuola.

 Tutte le forze politiche istituzionali sembrano condividere in maniera trasversale questo progetto, avallato anche dai sindacati concertativi che in questi anni, anziché rispondere in modo deciso al processo di impoverimento sociale, culturale ed economico della scuola pubblica, hanno alimentato una guerra tra poveri contrapponendo lavoratori di "ruolo" a lavoratori "precari", "lavoratori precari del nord" a "lavoratori precari del sud".

L'USB, sindacato intercategoriale del lavoro pubblico e privato, si pone come obiettivo la netta contrapposizione alla frammentazione dei lavoratori, connettendo le lotte nei luoghi di lavoro, sul territorio e nel sociale; in sintonia con la nostra natura di sindacato individuiamo nello sciopero e nella vertenza i nostri strumenti di lotta privilegiati, consideriamo fondamentale che i lavoratori riprendano tra le loro mani il sindacato come strumento di organizzazione e democrazia.

 In Sicilia, come già in Calabria e nel Lazio, pensiamo sia necessario iniziare una vertenza con la Regione, che con il federalismo assume un ruolo sempre più importante per tutto ciò che riguarda la scuola.

Un esempio sono gli accordi Miur-Regione che, nella logica dei progettifici di berligueriana memoria e sotto la falsa bandiera del riassorbimento dei precari della scuola espulsi dai tagli della Gelmini, avvalendosi dei fondi europei per progetti senza alcuna valenza educativa, sviliscono le professionalità acquisite negli anni dai lavoratori della scuola, utilizzano contratti di collaborazione a progetto che non creano posti di lavoro "veri" sulla base del CCNL e nel rispetto delle graduatorie provinciali, ma rapporti di lavoro parasubordinati senza copertura previdenziale e indennità di fine rapporto.

 Siamo aperti al confronto e alla collaborazione con tutte le organizzazioni sindacali che intendono contrastare a fondo le distruttive politiche scolastiche del governo e, soprattutto, saremo sempre al fianco dei movimenti dei lavoratori, dei genitori e degli studenti che non rinunciano a lottare in prima persona per la difesa dei propri diritti.

 USB P.I. Palermo Coordinamento Scuola

 

 

Via Michele Cipolla, n.74

Telefono: 091.582321 Fax: 091.6120210

palermo.scuola@usb.it

Facebook: Usb Scuola Palermo

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni