NON DISTURBATE IL CONDUCENTE

Genova -

 

Il presidente della Regione Liguria, con l’ordinanza 27/2020 ha di fatto commissariato le A.S.L. liguri, affidando pieni poteri al Commissario Straordinario di ALISA, il quale potrà disporre del personale di ogni singola ASL spostandolo a suo piacimento.

A prescindere dalle capacità del Commissario, che essendo comunque “straordinario” dovrebbe scadere prima o poi, riteniamo questa decisione di una gravità senza precedenti.

ALISA ha di fatto gestito e coordinato l’emergenza Coronavirus fin dall’inizio, con risultati piuttosto deludenti, visto che siamo ai primi posti come incremento dei contagi ( 7,53% su 100.000 abitanti, fonte Ministero della Salute). Con questa ordinanza i dirigenti delle singole ASL, che al momento della loro nomina sono stati fatti passare come uomini capaci non asserviti alla politica, vengono assoggettati definitivamente (se mai ce ne fosse stato il bisogno) al volere di chi comanda ALISA e chi rifiuta cieca obbedienza verrà punito. Al seguito dei dirigenti delle singole ASL però anche i territori, i sindaci, le OO.SS. ed i cittadini stessi verranno espropriati delle loro competenze e capacità decisionali.

Invitiamo i cittadini alla mobilitazione ed a partecipare alle assemblee in videoconferenza che verranno organizzate nelle varie province liguri per parlare di questo ed altri problemi della sanità ligure.


USB Liguria

Scarica l'Instant Boook

La presentazione dell'instant Book "Sicuri, a scuola".

Sciopero della Sanità pubblica e privata

Assemblea Nazionale USB INPS

Ultime Notizie

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati