Personale Ata: da Palermo e la Sicilia una stagione di lotte contro i tagli e per il lavoro

Palermo -

Lo schema di decreto interministeriale sugli organici ATA, per l’a.s. 2011/12, prevede la complessiva diminuzione di 14.166 unità di posti in organico, con la seguente ripartizione su tutti i profili professionali: -10.758 Collaboratori Scolastici, -2.805 Assistenti Amministrativi, -456  Assistenti Tecnici, -147 Direttori dei Servizi Generali ed Amministrativi (D.S.G.A.).

 

 

Se ci soffermiamo sul dato siciliano possiamo verificare che i tagli complessivi riguarderanno 1.585 unità di posti (terza regione per tagli dopo Campania e Lombardia) con -1.173 Coll. Scolast., -344 Ass. Amm., -147 D.S.G.A.,  -67 Ass. Tecnico.

 

Per il terzo anno consecutivo il Personale Ata è attraversato da una mannaia rigorista che getterà intere famiglia, già duramente colpite dai tagli degli anni precedenti, in una condizione di indigenza e sofferenza, con conseguenze sociali imprevedibili.

 

All’interno di una realtà, come quella siciliana (e palermitana in particolare) in cui la grande maggioranza delle strutture scolastiche non è a norma, in cui i tassi di dispersione scolastica sono ai massimi livelli (con le pericolose conseguenze che ciò può comportare in un’area ad alta densità mafiosa), in cui le leggi sulla sicurezza nei luoghi di lavoro sono contravvenute in maniera puntuale e pericolosa a causa dell’eccessivo numero di alunni per classe, in cui i diritti degli alunni diversamente abili non sono garantiti da un adeguato numero di ore di sostegno,  eliminare proprio quei lavoratori che consentono di far fronte ai disservizi quotidiani delle scuole significa abbandonare gli edifici e gli alunni ad una condizione di pericolo costante.

 

Nel nostro incontro con il vice-prefetto di Palermo, successivo al presidio del 1 Luglio dinanzi la prefettura, come USB P.I. abbiamo chiesto un intervento immediato sulla Regione Sicilia ed il Governo nazionale affinchè si proceda con una richiesta aggiuntiva di organico per il Personale Ata, con particolare attenzione ai collaboratori scolastici, al fine di garantire la massima sicurezza nelle scuole.

 

L’Usb scuola Palermo mette a disposizione, dei lavoratori ATA, la propria struttura sindacale per aprire una stagione di lotte che partendo dalla Sicilia ponga fine a questa politica devastante che da una lato taglia migliaia di posti di lavoro dalle Graduatorie Permanenti e dall’altro esternalizza a cooperative/aziende funzioni centrali per la scuola.

 

RIPRENDIAMOCI LA NOSTRA DIGNITÀ DI LAVORATORI

 

 

 

 

Sciopero del personale ATA durante gli scrutini

 

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni