PIT-STOP politico per il CNVVF

Alessandria -

A gratis ?! NO grazie !!

In una recente dichiarazione stampa il Sottosegretario all'interno On. Rosato affermava che:"la formazione e l’aggiornamento del personale sono sempre stati i punti di forza del Corpo, in grado di fronteggiare rischi ed emergenze anche in virtù` della loro preparazione professionale". Egr. rappresentate politico di questo Governo in questi mesi abbiamo scoperto, grazie ad una stampa libera ed indipendente, i conti e il capitale della "casta" dei confederali; in queste settimane quasi tutti i quotidiani pubblicano quanto guadagna un politico e i privilegi a cui siete abituati; LEI ci viene a parlare di formazione e pertanto di mantenimento del sapere acquisito. LEI lo sa che tanti dirigenti del CNVVF pretendono questo da noi pompieri a gratis !! Noi, parte del popolo, dobbiamo lavorare con stipendi ben al di sotto dei parametri europei, noi dobbiamo lavorare perchè siamo "servitori dello stato" come ci avete definito, noi dobbiamo fare il mantenimento del sapere acquisito della formazione gratuitamente o quando va bene a recupero ore. Perchè non proviamo a vedere se i parlamentari e perchè no anche i sottosegretari non fanno politica a recupero ore ..... Egr.Sottosegretario il CNVVF è alla deriva, il Partito al quale LEI appartiene votò per la riforma del CNVVF e le parole del On. Carbonella furono che alla prima parvenza di militarizzazione avreste ritirato l'appoggio a questa riforma che ci vede nel comparto pubblicistico equiparati ai poliziotti. Bene ora ci avete dato anche i "galloni", termine in uso comune appunto nell'esercito del dopoguerra, ora abbiamo i gradi proprio come i militari, non possiamo più eleggere democraticamente i rappresentanti del personale (RSU), come in altri settori pubblici, non possiamo più contrattare il nostro rapporto di lavoro ma .... l'appoggio politico a questa riforma permane. I conti del CNVVF sono in rosso, in un profondo rosso, l’elemosina che ci volete dare con questa finanziaria 2008 non basta neppure per sanare i debiti che tutti i Comandi VVF hanno contratto in questi anni; proseguite a testa bassa nell'apertura di distaccamenti volontari, ottimo strumento di propaganda politica. La Formazione non è solo quella del personale del "cortile" di chi sta sulle autobotti; ai corsi per dirigente del CNVVF non ci risulta che sia mai stato bocciato alcuno; poi ci ritroviamo con "comandanti" come quello di Ferrara solo per citarne uno, o senza andar tanto lontani, quello di Alessandria che al suo “curriculum” andrà anche aggiunto il fatto di non essere stato in grado di fornire neppure una mensa aziendale efficiente, mentre le scriviamo questo comunicato i colleghi sono dovuti andare a mangiare in pizzeria perchè la cuoca della ditta esterna oggi NON si è presentata.....o di sguarnire ulteriormente l’organico del turno, facendosi accompagnare dal personale di partenza ad una funzione religiosa in un paese limitrofo. Piccoli esempi, certo per voi abituati ad occuparvi di ben altre e più alte questioni, ma questi sono i "dirigenti" del CNVVF!! tempo fa consigliammo a chi era alla formazione nazionale un PIT-STOP, per rimettere in sesto un settore allo sbando e che permane allo sbando, oggi ci permettiamo di suggerirlo a chi è responsabile politico del CNVVF!! Siamo stufi e stanchi di tutto questo.

Per questo non ci rimane che scioperare e manifestare il 25 ottobre anche contro il fallimento politico di una riforma.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni