PRATO: protocollo 115/118 Progetto D.A.E.

Prato -

COMUNICATO STAMPA UNITARIO

 

 

Le scriventi OO.SS. non possono fare a meno di rappresentare lo sconcerto e stupore per l’ennesima situazione venutasi a creare al Comando VV.F. di Prato; ricordiamo che siamo stati il Comando che per primo in Italia ha sottoscritto un protocollo 115/118, progetto preso successivamente a riferimento su scala nazionale dal nostro Dipartimento.

 

 

 

Il completamento di questo progetto si sarebbe dovuto concludere con la corretta e certificata formazione del personale nelle pratiche paramediche e nell’uso del D.A.E. “defibrillatore automatico”.

 

 

 

Ad oggi non ci spieghiamo perché il Comandante Provinciale Ing. Pietro Salvadori non accetti di concludere con la A.S.L. n°4 di Prato la pratica di presa in consegna in comodato gratuito dello strumento, tra l’altro già consegnato al Comando ancor prima del periodo estivo e già in uso in altri enti.

 

 

 

Siamo a constatare, rammaricati, che gli sforzi che il personale ha profuso per la nascita e lo sviluppo di tale protocollo, impegnando anche il proprio tempo libero, siano stati resi inutili; si rappresentano i nostri forti dubbi sulle intenzioni del Dirigente nel dare seguito all’argomento in oggetto affossando di fatto una sinergia tra i due enti deputati al soccorso con gravi e preoccupanti ricadute sul servizio stesso.

 

 

 

 

 

Vedi allegati.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni