PRECARI MENSE ASILI NIDO…LICENZIATI

Alessandria -

Il sindaco Fabbio e la sua giunta hanno deciso  definitivamente quale sarà il futuro di 28 lavoratori precari impiegati come cuochi e personale ausiliario negli asili nido della città provvedendo all’assunzione di nuovo personale con chiamata pubblica all’ufficio di collocamento.

Se il ministro Brunetta dice che i precari sono la parte peggiore del paese, il sindaco Fabbio e la sua giunta in modo diretto, con la complicità dei sindacati “gialli”, in modo passivo,  passano dalle parole ai fatti e decidono il licenziamento di 28 persone, per ora,  in quanto il percorso intrapreso non potrà esimersi dal coinvolgere il prossimo anno anche le educatrici scolastiche precarie.

Davanti a una città duramente colpita dalla crisi economica, invece di pensare ad aiutare le fasce sociali deboli, sindaco, giunta e sindacati compiacenti, decidono addirittura di lasciare senza stipendio 28 famiglie.

Le lavoratrici e i lavoratori con a fianco l’USB, come sempre da sola contro tutti, non si arrenderanno così facilmente alla sorte confezionata per loro dall’amministrazione comunale e “amici”, in quanto la possibilità di stabilizzarli è alla portata di mano.

Il sindaco e la sua giunta comunale devono solo trovare la volontà politica di farlo, d’altronde quando si è trattato di “sistemare” dirigenti e quant’altro le soluzioni si sono trovate, proprio per questo motivo i precari..

NON VANNO LASCIATI SOLI!!!!

A incominciare da Mercoledì 22 pomeriggio manifesteranno tutti i giorni dalle ore 15,30 alle ore 19 davanti a Palazzo Rosso in Piazza della Libertà, per chiedere all’Amministrazione Comunale di tornare sui suoi passi. Facciamo appello a tutti i cittadini e a tutti i lavoratori e lavoratrici precari/e di manifestare al loro fianco in difesa dei posti di lavoro e della qualità del servizio degli asili nido di Alessandria.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni