PUBBLICATO IL NUOVO BANDO PER LA FORNITURA DEI BUONI PASTO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE.

Roma -

Per non ricadere negli errori del passato auspichiamo che siano introdotte misure di controllo nei confronti delle società fornitrici di buoni pasto, per evitare il ripetersi dei problemi di mancata spendibilità e di salvaguardia nei confronti dei lavoratori che lo scorso anno si sono visti mancare una parte del loro salario indiretto.

 

Appare però evidente che il sistema legato alla corresponsione dei buoni pasto tramite convenzioni con società fornitrici del servizio, oltre a presentare periodicamente problematiche che impediscono ai lavoratori di godere di un diritto contrattualmente previsto, manifesta a pieno l’inutilità e l’ingiustificata onerosità di tale procedura.

 

Per questo motivo la USB P.I. chiede che nei prossimi contratti sia inserita la previsione dell’accredito diretto in busta paga dell’importo equivalente ai titoli spettanti dal singolo lavoratore.

 

USB P.I.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni