Roma - Nella sanità si accende la protesta...

Roma -

Nella sanità si accende la protesta: la Croce Rossa si incatena e negli ospedali arriva lo sciopero. Ieri mattina un gruppo di precari della Croce Rossa ha protestato presso la sede provinciale dell'associazione in via Ramazzini incatenandosi ai cancelli, impedendo così l’ingresso e la circolazione limitrofa, per chiedere la stabilizzazione del lavoro: una vertenza che riguarderebbe addirittura circa 2 mila lavoratori. Da ieri inoltre è proclamato lo stato di agitazione del personale della sanità regionale: mobilitazione nelle strutture ospedaliere e sciopero in vista «contro il blocco delle assunzioni – annuncia RdB del Lazio - il congelamento dei fondi contrattuali e la chiusura degli ospedali, per la stabilizzazione dei lavoratori precari e l'eliminazione delle liste di attesa». Scarsi infatti, secondo il sindacato, i risultati dei tagli sulla sanità pubblica e «pressoché nulli inoltre quelli della riduzione della sanità privata convenzionata, se non il blocco del servizio dei laboratori che ha riversato i cittadini nelle disorganizzate strutture pubbliche, a dimostrazione che il privato non è ausilio del pubblico ma lo sostituisce pesantemente».(L.Loi./ass)

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni