SCIOPERO

Torino -

CON PRESIDIO ALLE ORE 10 ALLA STAZIONE DI PORTA NUOVA

DICHIARATO DALLA CUB-RdB TRASPORTI

 

Il collaudatore d’eccezione Prodi, dopo la forte adesione al primo sciopero del 24 settembre scorso, dovrà prendere atto che i lavoratori GTT non tollerano oltre la brutta abitudine aziendale a non rispettare le scadenze contrattuali.

 

Ricordiamo al Presidente GTT, Giancarlo Guiati, all’Amministratore Delegato GTT, Tommaso Panero, ed al Sindaco Chiamparino, tutti e 3 ex sindacalisti e, quindi, conoscitori dei diritti dei lavoratori, che i contratti si rinnovano alla loro scadenza naturale, e non dopo mesi ed anni di vacanza contrattuale coperti dalle solite elemosine delle UNA-TANTUM.

 

Vogliamo subito il rinnovo del Contratto Integrativo, partecipando direttamente alle trattative, retroattivo dal 1° gennaio 2007, SENZA SCONTI E UNA-TANTUM, perché non si arriva più a fine mese, e vogliamo le garanzie del mantenimento di tutti i diritti minacciati dalla privatizzazione e dalle gare di appalto.

 

I LAVORATORI GTT NON SONO IN VENA DI FESTEGGIARE CENTENARI E PROLUNGAMENTI DI METROPOLITANA.

 

TUTTI AL

 

PRESIDIO

 

alla Stazione Porta Nuova, alle ore 10

interverrà il Coordinatore Nazionale CUB-RdB Trasporti

Giampietro Antonini

 

Per facilitare la partecipazione di centinaia di lavoratori GTT alla manifestazione, RdB ha predisposto servizi navetta con autobus che partiranno dai 5 depositi urbani GTT alle ore 9,30 per confluire alle ore 10 al presidio.

 

PER DIRITTI, REDDITO E DIGNITÀ, TUTTI AL PRESIDIO ! ! !

 

27 SETTEMBRE 2007

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni