SCIOPERO METROPOLITANO: USB, ALEMANNO FAREBBE BENE A CONFRONTARSI CON LAVORATORI E MOVIMENTI

Roma -

Inadeguato incontro durante sciopero con sindacati da sempre dormienti

“Mentre è in corso uno sciopero che vede coinvolte tutte le aziende municipalizzate del Comune di Roma, con alte adesioni in particolare nei trasporti, dal Sindaco Alemanno giunge un segnale particolarmente inadeguato”, afferma Roberto Cortese, dell’esecutivo nazionale USB.

 

“Oltre ad affrontare in modo superficiale la problematica delle privatizzazioni – evidenzia il dirigente USB – Alemanno rifiuta infatti di confrontarsi con chi si sta oggi mobilitando nelle piazze e negli scioperi aziendali, insieme ai movimenti sociali, per la difesa dei beni di tutti e per rivendicare il finanziamento e lo sviluppo delle aziende pubbliche, da sempre penalizzate dalla miopia e dagli interessi di bottega della politica capitolina”.

 

“Sicuramente la questione dei livelli occupazionali è cosa seria e preoccupante – prosegue Cortese ma è avvilente pensare che un incontro dell’ultima ora, con organizzazioni sindacali da sempre dormienti, possa essere cosa rassicurante per qualcuno. O forse si tratta di un goffo tentativo di ‘pompieraggio’ nei confronti di uno sciopero che sta raccogliendo un ampio consenso?”.

 

Conclude Cortese: “Se veramente intende affrontare i rischi occupazionali prodotti dalla privatizzazione e dallo smantellamento dei servizi pubblici, il sindaco Alemanno e la sua Giunta farebbero bene a dialogare con il popolo di lavoratori, precari, cassaintegrati, disoccupati, senza casa, immigrati, Rom e i movimenti per la tutela dei beni comuni che oggi pomeriggio assedieranno il Campidoglio, con il corteo di Roma Bene Comune, che partirà alle ore 15 dal Colosseo”.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni