SCUOLA: EX-LSU ATA RICEVUTI AL MINISTERO DEL LAVORO

Roma -

USB, rivedere un accordo che salvaguarda solo il profitto delle imprese

Il Ministero del Lavoro ha finalmente acconsentito ad incontrare una delegazione degli ex-Lsu ATA della Scuola, che oggi sono giunti a Roma per la manifestazione nazionale indetta da USB contro il recente accordo tra  il MIUR, i Consorzi di imprese di pulizia e Cgil Cisl Uil, in cui si prevede un netto taglio del lavoro per 12.500 lavoratori.  

 

L’Unione Sindacale di Base non ha firmato l’accordo, in quanto salvaguarda i margini di profitto delle aziende a scapito dei lavoratori, e chiede che questo venga rivisto procedendo alla reinternalizzazione e all’assunzione ATA di tutti gli ex-Lsu sui posti accantonati. Tale soluzione permetterebbe di tutelare i lavoratori, precari storici impegnati da oltre 10 nelle scuole di tutta Italia, senza alcun sperpero di risorse e senza tagliare i servizi.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni