SECONDA GIORNATA DI SCIOPERO DELLA SCUOLA A ROMA

Roma -

RESOCONTO DI UNA GIORNATA DI MOBILITAZIONE NELLE SCUOLE

ore 10 si parte dalla sede di via dell'Aeroporto: volantini, megafono e bandiere tutto l'occorrente per farci sentire

Prima tappa Istituto d'Arte Roma 3 : oggi tre scrutini bloccati. L'accoglienza è calda e altri colleghi stanno preparando il blocco degli scrutini successivi. Si ferma la gente del quartiere incuriosita e arrabbiata: con la riforma nell'istituto d'arte sono scomparsi tanti laboratori e materie... questo nel Bel Paese !

Seconda tappa: Liceo artistico De Chirico.. ieri hanno bloccato tutto!! un liceo combattivo dove nei mesi scorsi il dirigente è stato protagonista di una accanita “guerra” contro i docenti colpevoli di aver fermato le prove Invalsi! Un dirigente che non ha fatto passare neanche la circolare che informava dello sciopero degli scrutini e del personale ATA..


Terza tappa: Istituto Tecnico Commerciale Botticelli..  tutto tace ma alla vista della piccola ma determinata “pattuglietta” dell'USB molti si fermano a parlare, quasi si scusano (“abbiamo fatto già molti altri scioperi” “la comunicazione è arrivata tardi”) ma quando scoprono che in molte altre scuole c'è chi non si è fermato pensano a questa giornata come ad una occasione mancata..
Arriva una chiamata, al liceo Benedetto da Norcia hanno bloccato tutto il Dirigente li ha puniti con la convocazione del collegio docenti sabato pomeriggio!

Quarta tappa: al “Virginia Woolf” istituto professionale bloccati 2 scrutini, al Liceo “Russel” gli Ata hanno scioperato al 50% PER DUE GIORNI! All'Augusto prendono i volantini: i tagli per il prossimo anno stanno colpendo il personale di ruolo, i soprannumerari sono tantissimi.

 

Quinta tappa: all'ITIS Galilei bassissima adesione. All'Albertelli, un liceo classico, gli scrutini sono stati anticipati!
Mentre siamo davanti il USR a via Pianciani incontriamo i colleghi dell'IIS “Von Neumann” la segreteria ha bloccato TUTTO! Niente tabelloni, niente pagelle! I 6 posti del personale ATA tagliati fanno male!

Sesta tappa
: Liceo Cavour (davanti casa di Scajola!) nessuno ha scioperato. La Dirigente vedendo che la confidenza con cui la piccola “pattuglia” colloquiava con i lavoratori, con fare “autoritario” ha dichiarato: “Ci sono gli scrutini, non potete entrare e diffondere la vostra propaganda! Che pretendete i lavoratori non possono scioperare in questi giorni: hanno tanto da fare!”
Un tenero sorriso dei lavoratori ha chiuso l'imbarazzante intervento della Dirigente.

In tanto in sede continuano ad arrivare le chiamate dei lavoratori, i dirigenti sembrano impazziti, prima tentano di nascondere lo sciopero poi riconvocano in giornata gli scrutini bloccati, e alla fine davanti alla determinazione dei lavoratori usano l'ultima carta della minaccia. Ma non funziona in questo modo!

 

L'effetto di una presenza fisica del sindacato nelle scuole durante lo sciopero ha sicuramente dato fiducia e rafforzato la scelta di dire NO al Governo, NO agli inciuci dei sindacati collaborazionisti, NO all'arroganza di alcuni Dirigenti.

Una esperienza da ripetere e rafforzare.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni