Secondo tentativo di conciliazione - richiesta convocazione tavolo di raffreddamento.

Palermo -

al Capo Dipartimento – F. P. TRONCA - Roma

 

al Capo del Corpo – A. PINI – Roma

Al D.VV.F.S.P.D.C. Ufficio Garanzia dei Diritti Sindacali

Viceprefetto Aggiunto G. CERRONE – Roma

Al Direttore Regionale VVF Sicilia

e, p.c. Alla USB VV.F. Roma - Sicilia – Palermo

Al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Uff. Gabinetto

Alla Commissione di Garanzia per l’attuazione degli scioperi

ai sensi della legge 146/90 e successive M. ed I. - ROMA -

Al Prefetto di Palermo

S. E. Umberto Postiglione

Alla Direzione Centrale per le Risorse Umane

Prefetto C. Cincarilli

All’Ufficio Centrale Ispettivo

Prefetto Roberta Preziotti

Alla Direzione Centrale Emergenza e Soccorso Tecnico

D.G. P. S. Mistretta

Alla Direzione Centrale per la Formazione

D.G. G. Agresta

Alla Direzione Centrale per la Prevenzione e la Sicurezza Tecnica

D.G. F. Dattilo

All’Ufficio Ispettivo Aeroporti e Porti Italia Meridionale e Sicilia

Alla Direzione Aeroportuale ENAC Falcone e Borsellino - Palermo

Dipartimento del Lavoro – Sicilia

Ispettorato Regionale del Lavoro – Sicilia

Ispettorato Provinciale del Lavoro - Palermo

Al Comando Prov.le VV.F. – Palermo

A tutto il Personale VV.F. – Palermo

 

Illustrissimo Sig. Prefetto F. P. Tronca, gentilissimo Capo del Corpo Ing. A. Pini, egregio Direttore Regionale VV.F. Sicilia, con la presente:

Tenuto conto dello stato di agitazione dichiarato dalla scrivente USB VV.F. Palermo con prot. int. n° 44/11 del 25/06/2011 che si allega (allegato 1);

visto il fallito tentativo di conciliazione esperito il 30/06/2011 come risulta dal verbale (allegato 2) sottoscritto dalle parti intervenute;

valutata la necessità di approfondire le materie del contenzioso di che trattasi poiché danneggia inequivocabilmente gli interessi degli Operatori del Soccorso Tecnico Urgente coinvolti e del Personale in servizio Antincendio Aeroportuale di Palermo, sennonché la rispettiva quiete interiore dei Lavoratori colpiti direttamente dal provvedimento adottato dall’Amministrazione VV.F. di Palermo;

acquisiti nuovi elementi probatori a favore dei Lavoratori danneggiati dall’atteggiamento unilaterale applicato dall’Amministrazione VV.F. Palermo con OdG 476 del 27 giugno 2011 (allegato 3); in violazione agli artt. 2.1 e 2.2 dell’OdG n° 648 del 16/10/2010 concernente il criterio per la mobilità interna tra le sedi di servizio permanenti nel Comando Provinciale dei Vigili del fuoco di Palermo (allegato 4); infrazione causata dal diniego nel soddisfare le domande di mobilità presentate dai pretendenti che ne avevano maturato il diritto per la copertura dei posti a concorso di cui all’OdG n° 438 del 11 giugno 2011 (allegato 5

  1. Protocollo in entrata n° 18438 del 13/06/2011, CRE Pizzo Vincenzo;

  2. Protocollo in entrata n° 18440 del 13/06/2011, CSE Potenzano Giuseppe;

ritenuto legittimo, con protocollo USB VV.F. Palermo 46/11 del 28/06/2011 (allegato 6) avere chiesto la sospensione dell’OdG n° 476 del 27/06/2011, mai sospeso seppure in conflitto con:

  • il punto 2 . lettera B) penultimo paragrafo del verbale sottoscritto in data 06/12/1994 dalla DIREZIONE GENERALE DELLA PROTEZIONE CIVILE E DEI SERVIZI ANTINCENDI, Ufficio Coordinamento - Affari Generali e OO. SS. ; verbale approvato dalla Commissione di Garanzia per il Diritto allo Sciopero con delibera del 12/01/1995;

  • l’art. 15 comma 2 del CCNL di Comparto VV.F. 1994/1997 il quale cita […] “Durante l'esperimento dei tentativi di conciliazione e nei periodi di esclusione dello sciopero, le amministrazioni si astengono dall'adottare iniziative pregiudizievoli nei confronti dei lavoratori direttamente coinvolti nel conflitto. […]”.

Appurata la violazione del requisito professionale necessario e messo a concorso dal’OdG 438 del 11/06/2011 per il posto disponibile temporaneamente con la qualifica di Vigile del Fuoco Autista almeno di III° grado ed in possesso della qualifica professionale di “Soccorritore Aeroportuale”; poiché l’unità assegnata (VE Amato Melchiorre) non risulta essere in possesso della qualifica di Soccorritore Aeroportuale, così come accertato e desunto dall’allegato B, qualificazioni operative, dell’OdG n° 413 del 03/06/2011 (allegato 7); di contro risultano agli Atti del Comando Provinciale domande di mobilità conformemente presentate da Personale in possesso di tutti i requisiti previsti per la copertura del posto, messo a concorso con modalità temporanea, disponibile in aeroporto;

ritenuta illegittima l’assegnazione temporanea del CSE Lentini Salvatore nel turno B aeroporto come risulta nell’OdG 476/11; infatti nel predetto OdG alla lettera B), colonna “motivazione e/o note esplicative” risulta una modifica all’OdG n° 204 del 24/03/2011 senza la conforme riapertura dei termini per la presentazione della domanda di mobilità dei qualificati CS oltre al posto di Capo Turno nella Sezione B già assegnato al CSE Finazzo Emanuele (lettera A)) e il riequilibrio nelle sezioni solo per il personale non qualificato (autisti e aventi diritti di Legge); pertanto detta “annotazione di modifica” risulta illegittima.

stabilite le ripercussioni che si manifesteranno, a causa dell’ imminente mobilità Nazionale dei qualificati CS, sull’ assegnazione (OdG 476/11) del posto messo a concorso temporaneamente (OdG 438/11) di una unità con qualifica di Vigile del Fuoco; infatti il reintegro del Qualificato al posto del Vigile assegnato temporaneamente alla sede aeroportuale provocherà lo “slittamento a cascata” d’Ufficio di almeno 5 (cinque) Operatori del Soccorso Aeroportuale per i motivi già espressi sul verbale di conciliazione del 30 u.s., con effetti ridondanti sulla quiete sia Operativa che Famigliare e Personale, dei Lavoratori coinvolti;

considerato che gli altri punti oggetto del conflitto sindacale hanno la necessità di un ulteriore e, si auspica, definitivo approfondimento.

La USB VV.F. Sicilia di concerto con la USB VV.F. Palermo

chiede

l’ulteriore costituzione della Commissione Paritetica per l’esperimento del secondo tentativo di conciliazione e raffreddamento per i motivi espressi nella presente.

Alla Commissione di Garanzia che legge per conoscenza, l’attivazione delle determinazioni previste dal verbale sottoscritto ed approvato con delibera del 12/01/1995 sulla base delle contestazioni espresse dalla scrivente OS con Nota USB prot. int. n° 46/11, allegato 6.

All’Amministrazione VV.F. Palermo che legge per conoscenza, la sospensione di tutte le convocazioni programmate ed in programmazione con le OO.SS., relative alle argomentazioni inserite nella presente; altresì si rinnova la richiesta di sospensione urgente dell’ OdG n° 476 del 27/06/2011 e l’invito ad astenersi nell'adottare iniziative che siano pregiudizievoli per le posizioni dei lavoratori direttamente coinvolti nel conflitto.

In attesa, porgiamo sinceri e cordiali saluti.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni