Settore Aeronavigante

… dall’eccellenza … al disfacimento!!

Lavoratori,

in questi mesi abbiamo partecipato ad una serie di riunioni sul settore “elicotteristi” ed è sempre più difficile poter trasmettere quali sono le sensazioni che si provano ogni volta nell’ascoltare questi dirigenti messi ad arte in quel posto dopo lunga e penosa scelta perché devono solo eseguire, non hanno nemmeno la facoltà di pensare.. che tristezza, ma soprattutto come sono convinti di stare ad assolvere un compito importante!!

Partiamo col dire che; a pensar male si fa peccato ma spesso ci s'indovina. L'idea che ci siamo fatti è semplice, dove non arriva il pubblico arriva il privato. La situazione che stiamo vivendo ora, è quella che più di dieci anni fa abbiamo verificato in alcune regioni dove i privati ora la fanno da padroni. L'unica differenza è che in quel momento alcuni servizi non legati prettamente al servizio tecnico urgente potevano essere delegati ad altri mentre al Corpo Nazionale rimaneva e si implementava il soccorso.. oggi ci accorgiamo che non è proprio cosi!

Delle due proposte fatte dall'Amministrazione, la prima (quella dove si muovono gli elicotteri) risulta chiaro una clamorosa incapacità, da parte della nostra dirigenza, di prendere decisioni efficaci, lungimiranti, serie, sensate. L'altra (quella dove si parla di stanziamenti, SAF etc etc) sembra la favola dei sette nani.

Per farla breve l'unica proposta che riteniamo applicabile, volendo prendere per buono quello che emerge ogni giorno che non ci sono soldi .. solo per il soccorso (per le cazzate invece avanzano), è metterci a tavolino verificare conti alla mano quanto e come spendiamo i soldi dedicati al settore, dopodiché, se è necessario tagliare quello che si può tagliare sulle linee "inutili" (A109/AB206.. soprattutto sui P180 oggi solo al servizio delle altre sfere del dipartimento per passeggiate.. ecologiche) ed investire su l'unica che garantisce il soccorso (AB412). Unica discussione seria cui ci sentiamo di affrontare.

Per quanto riguarda il personale, un disastro. Ogni giorno bisogna “inventarsi” il lavoro con la paura di non sbagliare visto che direttive ogni nucleo ne adotta una differente dall’altra, quello che più ci amareggia da quello che osserviamo è che NON si è mai visto il personale che chiede di lavorare e il datore che fa di tutto per smontarti? Da noi è così.

I lavoratori dei nuclei ogni giorno sono continuamente in un mix anticipando soldi, senza autorizzazioni (ci vogliono 10gg per firmare una disposizione) e si staziona in luoghi non propriamente adeguati e non attrezzati...perché poi... ??

Ma il top l'abbiamo raggiunto con il 217/05, quando fa comodo al dipartimento questi operatori sono specialisti elicotteristi, quando non hanno argomento sono semplici operativi. Senza considerare che non vengono pagati da sei mesi le indennità volo e straordinari, e che il cedolino unico, i primi consegnati, spesso sono sbagliati (indennità volo deve essere tassata al 50% alcuni comandi l'hanno tassata tutta).

Stesse prevaricazioni insistono nei trasferimenti di detto personale, per tutte le attività ordinarie sono alla mercé dell’amministrazione quando bisogna chiedere una mobilità questi diventano incredibilmente elicotteristi per cui non possono neanche presentare domanda… il sistema informatico non lo prevede - che tristezza neanche il sistema li riconosce!!

Senza dilungarci troppo abbiamo già patito tanto ai tavoli che le parole ormai sono inutili evidenziamo solo alcuni aspetti per nostra memoria e far comprendere come l’opera di demolizione striscia sempre in ogni azione giornaliera:

Non possono essere inseriti nei servizi di vigilanze perché:

1) si devono riposare di più;

2) l'indennità di volo copre anche il mancato guadagno (chissà se hanno mai fatto un confronto dei mod. 101 di altri colleghi) – oppure ce qualcuno che deve “magna de più!!” .

Infine, chiudiamo sempre con questa splendida riforma (252/04) che nei riguardi di tutto il corpo nazionale è stata qualcosa di veramente opportuno!!! Ma nello specifico per gli elicotteristi questa riforma li ha veramente QUALIFICATI - esempio pre-riforma erano CS Esp. dopo la grande riforma sono CR,… veramente un salto di qualità!!!

E pensare che per questa riforma abbiamo impegnato fior di prefetti e intelligenze di vari ingegneroni … pagandoli come se fossero bravi".

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni