Siracusa

Siracusa -

Cari Colleghi,

desideriamo, con il presente comunicato sindacale, sgombrare ombre e dubbi sul nostro modo di lavorare e fare Sindacato, basato principalmente sulla onestà e sulla chiarezza dei fatti, ampiamente dimostrata con documenti alla mano e non su critiche banali, prive di contenuti e demagogiche. Abbiamo sempre chiesto in anticipo il confronto per chiarire le problematiche, non avendo in tanti casi ricevuto le dovute risposte abbiamo messo in campo tutte quelle procedure ( Il Contratto Nazionale di lavoro VF, lo Statuto dei Lavoratori, la Costituzione, le Leggi i regolamenti le circolari. Etc…) che consentono al Sindacato di difendere i diritti di tutti i lavoratori onesti e consapevoli del proprio ruolo svolto con estrema serietà. Soprattutto, non è nostro costume, usare due pesi e due misure ma una sola misura valida per tutti, anche e soprattutto per chi vi scrive, nel rispetto delle regole vigenti, nel rispetto del proprio lavoro e nel rispetto della persona. Non vi è dubbio alcuno che un proprio modo di vedere il lavoro e l’intera organizzazione generale del Comando, ha creato in questi ultimi tempi molte disfunzioni che vanno corrette e in certi casi migliorate. In particolare, ci riferiamo allo Stato d’Agitazione indetto dalla nostra O.S. lo scorso 20 aprile 2011, (vedi documenti consultabili sul nostro sito nazionale), dove si chiedeva la pubblicazione del monte ore e dei corsi di formazione Dlgs 81/08 e il mancato pagamento, nella rata stipendiale del mese di aprile, delle competenze accessorie F.U.A. 2009 ed altre note. Vogliamo ricordare a tutti, che esiste la Legge sulla trasparenza, la 241/90 ssmm. Già si pubblica sulla nostra intranet il monte ore delle vigilanze, perché non deve avvenire anche per la 81/08? Come per altro avviene nella totale maggioranza dei comandi, con annessa pubblicazione dei pagamenti per singolo dipendente. Si parlava di Cedolino Unico e di competenze accessorie e annesse procedure telematiche già dall’ottobre 2010: NOTA DIPARTIMENTO 190/91 /8.03.2011, IDEM /7.03.2011. NOTA CIRCOLARE ESPLICATIVA MINISTERO ECONOMIA E FINAZE N. 1090/49/ 22.12.2010. NOTA DIPARTIMENTO INTRODUZIONE CEDOLINO UNICO N. 20398/ 8.10.2010. Lo stato d’agitazione scaturiva dal fatto che si erano presi degli impegni messi a verbale nella riunione del 10.03.2011. Peraltro avevamo inviato delle note al Dirigente, in cui si chiedeva la semplice applicazione o i chiarimenti per singolo caso delle problematiche esposte, evitando così di fatto il tavolo di conciliazione a Palermo. Questo, purtroppo puntualmente non è avvenuto, tutti gli impegni presi e tutte le note di chiarimenti sono state ampiamente disattese. Quindi, oggi, evitiamo di parlare male e inutilmente della USB e dei suoi coordinatori, sopratutto senza cognizione di causa, invitiamo costoro a lavorare bene e soprattutto a parlare poco e a non falsare la verità documentale. Scendiamo dai piedistalli della infallibilità e dall’alto della superintelligenza le quali devono essere impiegate per far funzionare meglio il Comando e non a creare distanze di casta tra i dipendenti. Applicare la Legge e i regolamenti del CNVF, non significa attaccare personalmente questo o quell’altro ufficio o quella persona, significa a nostro giudizio rimettere un ordine concreto e serio alle cose, perché come fino a oggi si è fatto, si confonde il lavoro con l’amicizia, sono a nostro giudizio due cose che vanno separate categoricamente. Amici, i diritti vanno di pari passo con i doveri e noi tutti, ognuno con la propria qualifica ed il proprio ruolo, siamo chiamati a compiere il nostro dovere in maniera corretta e seria. Noi ricordiamo a tutti, e lo ribadiamo qualora ve ne fosse ancora bisogno, che non siamo a caccia di prebende, di regalie, di favoritismi personali, di posti di primo ordine, non cerchiamo di sistemare questo o quell’altro, noi lo dimostriamo ogni giorno con i fatti e non con le parole e il nostro operato è sotto gli occhi di tutti. Sappiate, che a differenza di qualcuno, abbiamo messo la nostra faccia e la nostra firma su tutte le problematiche che affliggono tutti i lavoratori di questo Comando. Noi oggi stiamo raccogliendo molti consensi da parte della stragrande maggioranza dei lavoratori di questo Comando, pertanto ci incoraggia sempre di più ad andare avanti sulla linea tracciata dalla USB VVF provinciale, nell’interesse generale di tutti i lavoratori.

Ultime Notizie

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni