TAVOLO SU PENSIONI, AMMORTIZZATORI E P.A.: LA CUB NON E' ANCORA STATA CONVOCATA. Dimenticanza o conventio ad excludendum?

Nazionale -

"Non ci è ancora arrivata convocazione per il tavolo indetto per il 22 marzo. Ci auspichiamo si tratti di una dimenticanza e non di una conventio ad excludendum nei nostri confronti", dichiara Pierpaolo Leonardi Coordinatore nazionale della CUB, una delle 7 confederazioni sindacali presenti al CNEL e quindi maggiormente rappresentativa sul piano nazionale.

 "Al tavolo sulle pensioni chiederemmo di tornare al sistema pre-Dini, con il retributivo per tutti; di introdurre il reddito sociale in quello sugli ammortizzatori, e in merito alla P.A., di cancellare il memorandum e di rilanciare la pubblica amministrazione e il welfare", prosegue Leonardi.


"Se non saremo convocati al tavolo, rappresenteremo queste istanze in piazza: primo appuntamento, lo sciopero generale del Pubblico Impiego e dei precari della p.a. indetto per il 30 marzo, con una manifestazione nazionale a Roma che già da adesso si preannuncia partecipatissima", conclude il Coordinatore CUB.

 

 


14 marzo 2007 - Ansa

PENSIONI: CUB, TORNIAMO AL PRE-DINI, RETRIBUTIVO PER TUTTI

(ANSA) - ROMA, 14 MAR - La Cub (confederazione unitaria di base) protesta per la mancata convocazione da parte del governo al tavolo delle pensioni, conferma lo sciopero generale del 30 marzo e chiede che si torni al sistema antecedente la riforma Dini con il ripristino del sistema retributivo per tutti. «Non ci è ancora arrivata convocazione per il tavolo indetto per il 22 marzo. Auspichiamo si tratti di una dimenticanza e non di una conventio ad excludendum nei nostri confronti», ha affermato Pierpaolo Leonardi, coordinatore nazionale della Cub, il quale ha ricordato che la confederazione è una delle sette presenti al Cnel e quindi maggiormente rappresentative. Leonardi ha detto, quindi, che al tavolo sulle pensioni la Cub chiederà di tornare al sistema pre-Dini, con il metodo di calcolo retributivo per tutti; al tavolo sugli ammortizzatori di introdurre il reddito sociale e al tavolo sul pubblico impiego di cancellare il Memorandum e di rilanciare la pubblica amministrazione e il Welfare. «Se non saremo convocati al tavolo - ha aggiunto Leonardi - rappresenteremo queste istanze in piazza: primo appuntamento lo sciopero generale del pubblico impiego e dei precari della pubblica amministrazione indetto per il 30 marzo, con una manifestazione nazionale a Roma che si preannuncia partecipatissima».


14 marzo 2007 - Agi

PENSIONI: RDB-CUB, NON ANCORA CONVOCATI PER I 'TAVOLI'

(AGI) - Roma, 14 mar. - "Dimenticanza o 'conventio ad excludendum'? Non ci e' ancora arrivata convocazione per il tavolo indetto per il 22 marzo. Ci auspichiamo si tratti di una dimenticanza e non di una conventio ad excludendum nei nostri confronti'. La domanda e' di Pierpaolo Leonardi, Coordinatore nazionale della CUB, una delle 7 confederazioni sindacali presenti al CNEL e quindi maggiormente rappresentativa sul piano nazionale. "Al tavolo sulle pensioni chiederemmo di tornare al sistema pre-Dini, con il retributivo per tutti; di introdurre il reddito sociale in quello sugli ammortizzatori, e in merito alla P.A., di cancellare il memorandum e di rilanciare la pubblica amministrazione e il welfare', prosegue Leonardi. 'Se non saremo convocati al tavolo, rappresenteremo queste istanze in piazza: primo appuntamento, lo sciopero generale del Pubblico Impiego e dei precari della p.a. indetto per il 30 marzo, con una manifestazione nazionale a Roma che gia' da adesso si preannuncia partecipatissima', conclude il Coordinatore CUB.


Scarica l'Instant Boook

La presentazione dell'instant Book "Sicuri, a scuola".

Sciopero della Sanità pubblica e privata

Assemblea Nazionale USB INPS

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni