TRASPORTI. CUB: NO AD AVVIO PRIVATIZZAZIONE DELLA COTRAL

5 ottobre 2007 - Dire

 

"LAVORARE INVECE AD UNA AZIENDA UNICA REGIONALE".

 

 

 

 

 


"In merito all'annunciato spacchettamento e avvio di fatto della privatizzazione della Cotral, il Comitato di lotta Trambus aderente alla Cub Trasporti rilancia la sua proposta di una azienda unica di trasporto regionale, che unisca Atac, Trambus, Tevere Tpl, Met.Ro, Cotral e Ferrovie concesse, che sia a gestione totalmente pubblica, e riassorba tutto il personale esternalizzato". E' quanto si legge in una nota diffusa dalla stessa organizzazione sindacale. "Per contrastare ogni ulteriore processo di smembramento e privatizzazione del trasporto pubblico nel Lazio, e a sostegno dell'azienda unica- prosegue la nota- verra' tenuto alto lo stato di agitazione all'interno della Trambus". Il Comitato di lotta-Cub Trasporti sottolinea inoltre "la sua forte critica al Ddl Lanzillotta, che rappresenta un rischio concreto per il futuro di tutto il trasporto pubblico locale, la cui privatizzazione non piace agli autoferrotranvieri ma nemmeno alla maggioranza dei cittadini, che richiedo un trasporto a gestione pubblica e di qualita'".


 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni