UN'ALTRA VITTORIA DELL'USB

Benevento -

IL TAR DELLA PUGLIA SENTENZIA L’ASSUNZIONE DEI exLSU/ATA NEI RUOLI DEL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE.

Dopo oltre dieci anni di battaglia legale e  perseguendo tutti i gradi di giudizio il TAR della Puglia dando  ragione alla RdB (ora USB) a sentenziato:

“l’avviamento e l’assunzione dei ricorrenti, nella misura del 30 % dei posti messi a concorso, per il profilo di collaboratore e/o operatore scolastico a far data dall’a.s. 1999/2000 sino all’a.s. in corso e ordina alle menzionate Autorità, ciascuna per quanto di rispettiva competenza, di attivare le doverose procedure di legge per l'avviamento ad assunzione degli istanti ”.

La USB e i Lavoratori ex-LSU delle scuole avevano promosso nel 2000 ricorso contro la sospensione della riserva del 30% per LSU nelle assunzioni a tempo indeterminato del personale ata, perpetrata dal MIUR con l’assenso dei sindacati concertativi, rivendicando un diritto fondamentale e una vera stabilizzazione contro i progetti di esternalizzazione voluti da Consorzi, Cgil Cisl e Uil e che oggi stanno portando gli ex-LSU verso la cassa integrazione e la riduzione di reddito e diritti.

Riteniamo questa sentenza una vittoria anche per tutti gli ex-LSU scuola perché dimostra che l’assunzione e’ possibile e dovuta, un diritto negato e oggi riaffermato inequivocabilmente per chi promosse ricorso con il sindacato RdB (ora USB) decidendo di rompere con l’immobilismo complice dei sindacati cgil,cisl e uil, facendo anche una battaglia di principio per il diritto all’assunzione stabile e diretta negli organici ata degli ex-lsu ata.

Diritto che ancora oggi come organizzazione sindacale difendiamo nelle piazze e nei tavoli, e d’ora in poi con più forza anche alla luce delle sentenze, chiedendo al MIUR la re-internalizzazione del servizio e l’assunzione sui posti accantonati per tutti gli ex-LSU.

Invitiamo tutti i lavoratori ad abbandonare e dissociarsi dai sindacati concertativi che hanno voluto la sospensione della riserva per favorire l’esternalizzazione del servizio e oggi continuano pervicacemente nella difesa degli appalti a discapito dei lavoratori.

Invitiamo tutti i lavoratori a sostenere con convinzione, e oggi anche con la forza di una chiara pronuncia dei tribunali, le lotte di USB per ottenere che il MIUR applichi le riserve negate e ripristini i diritti negati.

Oggi l’assunzione per molti lavoratori ex-LSU delle scuole è un diritto riconosciuto dovremo tutti lottare perché domani sia una realtà per tutti.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni