USB saluta i primi 200 LSU assunti al Comune di Napoli: ora riprende la lotta affinché nessuno resti indietro

Napoli -

“Grazie a quanti ci hanno creduto e continueranno a crederci”. Inizia così il saluto della Federazione Campania dell’Unione Sindacale di Base ai primi 200 LSU assunti dal Comune di Napoli
 “Abbiamo caparbiamente combattuto la rassegnazione, l’indolenza delle Istituzioni, la sopraffazione – continua il comunicato - Il convincimento che, alla lunga, assale chi da anni è precario, fino a pensare che forse è quello il proprio destino, a bordo campo. E alla fine la lotta ha pagato: le prime 200 assunzioni al Comune di Napoli.   
C’è ancora molto lavoro da fare in tanti comuni della Regione Campania che impiegano personale LSU, precario da 25 anni, una vita.
La stessa Regione Campania ne conta diverse centinaia e continua colpevolmente a lasciarli sospesi nel limbo della precarietà.
Non abbiamo vinto lo sfruttamento di Stato, che pure si annida nelle maglie della Pubblica Amministrazione, ma abbiamo organizzato e fatto crescere la rabbia, perché forte arrivasse il grido “dignità”.
Non siamo stati gli unici fautori di questo primo importante risultato, ma possiamo affermare, senza tema di smentita, che la forza delle lavoratrici e dei lavoratori organizzati dall’USB ha determinato un nuovo e decisivo passo nella vertenza LSU.
Ora è tempo di festa. Già domani si riprende con la stessa passione e lo stesso spirito di classe, affinché nessuno resti indietro”. 

Napoli, lunedì 30 dicembre 2019 

Federazione USB Campania

 

Scarica l'Instant Boook

La presentazione dell'instant Book "Sicuri, a scuola".

Sciopero della Sanità pubblica e privata

Assemblea Nazionale USB INPS

Ultime Notizie

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati