USB TORNA AI TAVOLI E LA PRIMA INIZIATIVA E’ PER I MANSIONISTI

Roma -

(63/20)    A tre giorni dalla sottoscrizione del CCNL del 12 febbraio 2018 da parte della USB all’INPS la prima iniziativa del sindacato conflittuale e di base è a favore dei lavoratori mansionisti delle Aree A e B.

USB ha scritto all’amministrazione la nota che alleghiamo chiedendo la riapertura del Contratto integrativo 2019, sottoscritto lo scorso 30 aprile quando USB non era ancora tornata al tavolo, per poter riconoscere al personale delle Aree A e B un compenso mensile rispettivamente di 60 e 65 euro, da mantenere fino al passaggio in Area C, quale parziale indennizzo per l’effettuazione di mansioni superiori.

Nella nota la USB chiede anche di pubblicare immediatamente i bandi per i passaggi verso le Aree B e C, così da avviare il processo di selezione per chi è in possesso del titolo di studio richiesto.

Ora chiediamo a tutti voi, non solo alle lavoratrici delle Aree A e B, di sostenere le due richieste della USB. Lo potete fare in modo semplice, inviando all’indirizzo della USB, usb@inps.it, la seguente mail:

 

“CHIEDO LA RIAPERTURA DEL CCNI 2019 PER RICONOSCERE AI LAVORATORI DELLE AREE A/B UN’INDENNITA’ DI MANSIONISMO E CHIEDO LA PUBBLICAZIONE DEI BANDI PER I PASSAGGI DI AREA”.

 

Inviate le vostre mail al nostro indirizzo di posta elettronica e noi provvederemo a girarle al presidente, al direttore generale ed al direttore centrale risorse umane, così da evitare che ci possano essere ritorsioni per aver scritto direttamente agli organi.

I cambiamenti si ottengono con la partecipazione collettiva e con l’impegno di ciascuno di noi. USB c’è e voi?      

Sciopero della Sanità pubblica e privata

Assemblea Nazionale USB INPS

Ultime Notizie

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni