VIGILI DEL FUOCO VERSO IL FALLIMENTO

Alessandria -


USB, sindacato di base dei Vigili del Fuoco, comunica alla cittadinanza che i Vigili del Fuoco professionisti sono prossimi alla chiusura.
Il Ministro Maroni per mano del sul fedele uomo al Dipartimento, Alfio Pini, Capo del Corpo N.VV.F., sta testando sul territorio la possibile reale chiusura dei Vigili del Fuoco.
Il Comando di Alessandria con le sue cinque sedi distaccate, si trova nella seguente situazione:
sui vari capitoli di spesa (carburanti, riparazioni mezzi, manutenzione sedi di servizio) sono arrivati a saldo il 25% delle risorse accreditate di media negli ultimi tre anni!
Ad oggi, i mezzi dei pompieri possono raggiungere il luogo del soccorso grazie ai debiti che il locale Dirigente ha avuto il coraggio di accollarsi.
La situazione dell'organico è peggiore: rispetto al DPCM del 97 (piante organiche ministeriali) presso il Comando di Alessandria mancano 30 capi reparto (la più alta qualifica del settore operativo) 12 capi squadra.
USB afferma che per raggiungere uno standard accettabile mancano almeno tra le 25 e le 30 unità operative, a queste si aggiunge la disastrosa carenza nel settore amministrativo.
Infine, da qualche settimana, al Comando di Alessandria, c'è una nuova drammatica carenza nel settore tecnico, cioè l'area dei Funzionari: dalle 10 unità previste ne sono rimaste solo due e dal primo di luglio neppure più queste ultime due; quindi, presso il Comando di Alessandria è rimasto un solo tecnico, il Dirigente, che si alterna tra le funzioni di Comandante, Funzionario delegato, Tecnico di servizio.
Nessun altro Comando d'Italia è messo cosi male come quello di Alessandria.
Nel frattempo i sindacati hanno fatto le dovute interpellanze: presso la Prefettura, incontro con le forze Politiche dal PD alla Lega.
Purtroppo però il peggio non è stato scongiurato: il potere politico della privatizzazione dei servizi e del potenziamento incondizionato del volontariato sta determinando questo stato di fatto.
Altro segnale di smantellamento del C.N.VV.F. lo leggiamo in una nota pubblicata sul sito del Ministero dell'Interno:" Le operazioni di rifornimento di carburante per gli aeromobili con passeggeri a bordo o in fase di imbarco e sbarco saranno effettuate da personale aeroportuale qualificato e non più dai Vigili del fuoco". Lo stabilisce un decreto firmato dal ministro dell'Interno Roberto Maroni.
USB non aggiunge altro, perché i cittadini sapranno farsi la loro opinione e dimostrare, come sempre hanno fatto negli anni, la dovuta attenzione verso i Pompieri.
USB con questo comunicato stampa da inizio ad una serie di azioni di lotta e di protesta atte a ripristinare il soccorso tecnico urgente garantito dalla componente professionista dei Vigili del Fuoco alla cittadinanza.
Usb ritiene infine inaccettabile e contro ogni logica del soccorso (auspichiamo che il Prefetto si faccia portavoce del nostro accorato appello) che presso il Comando di Alessandria il Capo del Corpo Alfio Pini abbia creato le condizioni per lasciare solo il locale Comandate provinciale.

Ultime Notizie

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni