Vigili profughi.

Lamezia Terme -

Ancora dal fronte campo profughi “Puglia” e precisamente dalla provincia di Taranto, Manduria..


A distanza di ore, i Vigili del Fuoco arrivati in Puglia hanno avuto modo di fare ben poco se non osservare alcuni mezzi preparare il piazzale, montarsi la tenda per poter alloggiare, allontanarsi dietro un cespuglio per poter fare la pipì e la pupù : di servizi igienici per gran parte della giornata nemmeno l’ombra!!!

Pranzo e cena a colpi di panini; come al solito organizzazione zero… non si comprende cosa debbano fare i Dirigenti, se non mangiare qualche panino insieme alla truppa; cosa dovrebbero dirigere???

Per quanto riguarda la Calabria, sarebbe stato più sensato far partire per prima la sezione “logistica” ed invece……la mano destra non sa mai ciò che sta facendo la mano sinistra.

 

O forse la perfetta disorganizzazione rientra in un piano ben programmato: mandare i Vigili allo sbaraglio, evidenziare la disorganizzazione della componente permanente, creare un alibi perfetto che possa essere assunto a garanzia della necessità di delegare tutto all’associazione pensionati, altrimenti perché sarebbe stata stipulata la convenzione ????

 

Intanto, dopo la necessaria e propagandistica presenza mediatica dei Vigili del Fuoco, qualcuno si esibisce nel tessere lodi ai volontari della protezione civile volontariamente intervenuti senza essere stati interpellati: un volontariato al quadrato!!

 

Ecco dove andrà a finire ciò che resta del “glorioso” Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco; un Corpo che verrà smembrato a colpi di scure celtica-federalistica.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni