VOGLIAMO FIRMARE CONTRATTI NON "VERBALINI"

Nazionale -

In allegato le tre parti del filmato, a cura dell'USB, sull'assemblea nazionale del 22 giugno 2011 in Direzione Generale a Roma

 

 

In linea con il nuovo modello comportamentale instaurato all'Istituto, nell’incontro di ieri l’amministrazione ha proposto “verbalini” d’intesa per dirigenti, professionisti e medici, senza possibilità di modifiche sostanziali se non di carattere puramente estetico, finalizzati all’erogazione con le competenze di luglio dell’acconto sulla retribuzione di risultato per l’anno 2011.

Come già avvenuto per il personale delle Aree professionali A B C nella giornata del 4 luglio u.s., non abbiamo avallato questa nuova metodologia di relazioni sindacali, sottolineando l'inopportunità di tali “verbalini”, utili solo a tutelare l’amministrazione ed a legare sempre più il salario accessorio ai principi contenuti nella riforma di Brunetta, ipotecando così i contenuti dei contratti integrativi, in ossequio al piano della performance stabilito dall’OIV dell’INPS.

Nei nostri interventi, abbiamo posto l’attenzione sulla fantomatica procedura GALENO che l’attività dei medici e l’amministrazione, nel rispondere agli interrogativi e alla richiesta di una pausa di riflessione, ha chiarito che la procedura serve a misurare prodotti oggi non codificati. Nella sostanza, si è ben compreso che è uno strumento di misurazione della produzione finalizzato in futuro a determinare i presupposti per ridefinire la produttività del personale medico. Di fronte alla nostra obiezione rispetto al mancato confronto sindacale su tale questione, l’amministrazione si è dichiarata disponibile a sospendere gli effetti della procedura e ad avviare un confronto in sede tecnica. Restano, al momento, forti dubbi sulla bontà dell’operazione, che impatta su carichi di lavoro divenuti insopportabili, pur riconoscendo, tuttavia, che occorra concordare un modello di rilevazione di tutti i prodotti sanitari che riguardano l’attività svolta nel complesso dai medici dell’Istituto.

Per quanto riguarda l’attività d’intramoenia e l’indennità di esclusività, è stato riferito che si sta perfezionando il testo dell’accordo del luglio 2010, alla luce di recenti chiarimenti ministeriali, rinviando l’argomento ad un prossimo incontro. Sembra una telenovela senza soluzione di continuità, mentre si sta parlando di questioni che interessano direttamente l’attività medica svolta all’INPS e il ruolo professionale del personale medico.

 

FP CGIL INPS            FIALP - CISAL         USB PI INPS

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni