VVF: Il soccorso a Catanzaro. USB incontra il Prefetto

Catanzaro -

Il soccorso a Catanzaro!

Incontro con il Prefetto.

 

Il 21 febbraio una delegazione USB dei Vigili del Fuoco è stata ricevuta dal Prefetto di Catanzaro, dott. Reppucci.

Al Prefetto sono state evidenziate le carenze diverse e le difficoltà che interessano il comando provinciale dei vigili del fuoco di Catanzaro: in primo luogo la difficoltà a portare il soccorso alla cittadinanza e le gravi condizioni lavorative dei vigili del fuoco, con l’attuale dirigente, che secondo la scrivente, di peggio non potevamo meritarci. - Il Prefetto ha precisato che lo stato di crisi generale ed i tagli interessano tutte

le istituzioni e tutto il Paese, ma soprattutto il nord (!) ; inoltre ha evidenziato di aver avuto rassicurazioni da parte del Direttore Regionale e dal Dirigente Provinciale VVF che non vi sono inefficienze e che le difficoltà sono in linea con le difficoltà degli altri comandi d’Italia: come dire “mal comune mezzo gaudio”. Da catanzaresi dobbiamo essere contenti!!! – Come sindacato USB, abbiamo voluto dissociarci immediatamente da questo tipo di pensiero, perché quando ci sono vite da salvare, e di esempi nella nostra zona ne posiamo fare a centinaia, non si può essere contenti che anche gli altri stanno male. Non ci piace che alte istituzioni, non abbiano alcuna cultura della prevenzione della previsione dei rischi..

Il Prefetto ha inoltre chiesto come mai, su tanti sindacati dei lavoratori VVF, solo la USB ha questa sensibilità verso il soccorso alla popolazione, lasciando intendere che “se gli altri non si lamentano vuol dire che tutto va bene!!!” La discussione è proseguita con le nostre esternazioni nei riguardi del dirigente dei VV.F. che non riesce a dirigere un bel nulla per rendere meno disastrosa la situazione del soccorso nella città: ieri siamo rimasti per tutta la giornata senza gasolio per i mezzi ed abbiamo dovuto recuperare gasolio con dei bidoni da Lamezia …!

Dobbiamo riconoscere che il Prefetto è stato molto convincente: ci siamo convinti, infatti, di avere torto, abbiamo finalmente capito che a Catanzaro tutto va bene, che i mezzi sono funzionanti, che la struttura in cui operiamo è accogliente, che la mensa è a norma e che i soccorsi in aeroporto sono efficienti!!! D’altra parte, abbiamo appreso che anche lo stesso Prefetto ha difficoltà, come per le pulizie; dopo mezz’ora di lavoro, infatti, i polsini della sua camicia a furia di strofinare sulla scrivania poco pulita diventano neri, quindi anche lui è nel mal comune. A questo punto abbiamo sottolineato che se le altre organizzazioni sindacali vogliono andare a braccetto con chi ha portato il comando VVF al collasso, se ne assumeranno le responsabilità. A conferma di quanto da noi affermato, abbiamo mostrato le foto inconfutabili della cloaca in cui ci troviamo a lavorare ed il disastro in cui ci ha portato irresponsabilmente questo dirigente, che non dirige. Il Prefetto è sembrato scandalizzarsi un po’, ma non più di tanto: nel Paese siamo tutti cosi!! Questa è stata la risposta. La USB ha anticipato al Prefetto che allestirà una mostra in città dove metteremo a nudo lo stato dei soccorsi a Catanzaro.

Aspettando una prossima alluvione….

                                  Il Coordinamento Provinciale USB-VVF Catanzaro

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni